Per rispetto delle vittime coinvolte nei tragici avvenimenti di questa notte nel terremoto dell’Abbruzzo.

Con un comunicato stampa Pino Masciari annuncia di rimandare la sua protesta.

Tutta l’Italia si stringe attorno alle vittime del terremoto che questa notte ha causato tanta sofferenza. La famiglia Masciari e i suoi amici guardano con apprensione a quello che sta accadendo; le Istituzioni e in particolare il Governo dovranno agire con solerzia, e per questo motivo si è scelto di non essere di intralcio alcuno in questi giorni difficili.

Lanciamo un appello a tutti coloro che sono vicini alla famiglia Masciari di rivolgere l’attenzione per essere solidali ai nostri concittadini colpiti dal tragico evento.

Restiamo coerenti, nella convinzione che la nostra battaglia avrà un seguito, fermi nelle nostre scelte e consapevoli che una tale disgrazia non può essere strumentalizzata per creare un alibi alle Istituzioni che ad oggi avrebbero dovuto intervenire sul caso Masciari.

scarica il comunicato stampa di Pino Masciari

 

«Il sottoscritto Giuseppe (Pino) Masciari, in procinto di intraprendere lo sciopero della fame e della sete, dichiara di sospendere momentaneamente tale atto di protesta mosso dal rispetto per le vittime coinvolte nei tragici avvenimenti che questa notte hanno colpito i nostri Concittadini Italiani.

Con responsabilità e alto senso di Stato non intende con la propria protesta essere di intralcio alle Istituzioni e Autorità che allo stato attuale devono dedicare le risorse tutte a fronteggiare la funesta emergenza in Abruzzo.

Lo sciopero della fame e della sete, il cui inizio era stato annunciato per domattina, verrà solamente rimandato.»

Advertisements