Questa mattina si è tenuto davanti a Palazzo Vecchio un presidio da parte dei lavoratori della Seves per tutta la durata dell’incontro sul piano industriale 2009-2010 tra la Seves, la Rsu e le organizzazioni sindacali Filcem Cgil, Femca Cisl e gli assessori al Lavoro della provincia e del comune di Firenze”.

Assieme ai lavoratori, erano presenti anche Alfonso Bonafede e Maurizio Romani – entrambi candidati (il primo come sindaco) nella lista degli Amici di Beppe Grillo (Lista Firenze5stelle).

“Siamo qui per portare sostegno e solidarietà – ha dichiarato Bonafede – a tutti questi lavoratori che sono chiamati a pagare un prezzo altissimo per una crisi che non dipende da loro”.

Maurizio Romani aggiunge: “Abbiamo parlato con loro per conoscere la loro opinione in merito a quello che sta accadendo: ci dicono che hanno sempre lavorato diligentemente e che l’azienda ha raggiunto ottimi risultati. Chiedono soltanto di continuare a lavorare, visto che il rendimento è stato impeccabile”.

Alfonso Bonafede

Dove è stata l’amministrazione fino ad ora? Chiede Bonafede. Il piano strutturale che, fortunatamente, non è stato approvato non faceva altro che stimolare la scelta della Seves che sta mettendo i lavoratori in questa grave situazione. Mi unisco alla speranza dei lavoratori che l’incontro che si sta tenendo in queste ore sortisca risultati positivi ma, purtroppo, ho forti perplessità al riguardo”.

Nel pomeriggio, dopo aver telefonato ad uno dei lavoratori della Seves, il candidato sindaco dei grillini dichiarava: “Mi dicono che la riunione non ha dato gli effetti sperati e che si parla di una ripresa nel 2010. Purtroppo, i miei dubbi erano fondati. Staremo vicini ai lavoratori della Seves. E’ giusto che una forza politica appena nata come la nostra faccia sentire la propria presenza ai cittadini a cui i politici si rivolgono soltanto in campagna elettorale”.

Advertisements