Dopo le “divagazioni” precedenti ritorniamo a parlare della Piana dell’Area metropolitana di Firenze-Prato e del nuovo stadio a Firenze con una inchiesta di RaiNews24 sulla ….febbre italiana degli stadi

Questa strana febbre – non vi preoccupate non è l’ A(H1N1) – attacca il sistema immunitario delle società sportive (di calcio naturalmente) che le spinge alla costruzione di nuovi stadi con annessi e connessi centri commerciali, zone residenziale e altre fantastiche costruzioni

Cemento e sport…tutta salute!

Ricordiamo che l’esigenza di un nuovo impianto sportivo a Firenze è dovuto da:
– il vecchio stadio è diventato troppo centrale;
– se non si costruisce l’impianto con annessi e connessi i “Fratelli” si potrebbero offendere e andarsene…. vendendo tutto;
– la crisi ha bloccato i lavori in cttà e i costruttori non “sanno più come andare avanti”
– La Fiorentina non vincerebbe niente rimanendo nel vecchio impianto

Ma resta un dubbio: perchè  costruire a Firenze un nuovo stadio nella zona della Piana di Castello, unica “zona umida”  e tra l’altro protetta in ottemperanza a Direttive CEE  e recepite in Leggi sia nazionali che Regionali ?

Effettivamente troppo verde porta allergie…sarà per questo?!?

Questa l’inchiesta di Rainews24:

Il precedente post dove abbiamo scritto sulla Piana di Castello e l’idea di un nuovo stadio a Firenze… qui

Advertisements