Cosa ci fanno più di diecimila immigrati irregolari nelle campagne calabresi?
E’ ovvio, portano benessere a chi li sfrutta. Per farlo vivono in condizioni igieniche da porcile, sono pagati poco e in nero, non hanno nessun tipo di assistenza. La risposta cieca pronta e assoluta del solito coglione terzomondista è sempre la stessa: “Sono qui da noi perché fanno i lavori che gli italiani non vogliono più fare!”. Tutto il contrario, pagate gli italiani il giusto e ci sarebbe la fila di calabresi disoccupati per prendere il loro posto.

fonte

Intanto finiscono in mano alla Mafia di turno, nello scorso Giugno Roberto Saviano aveva avvertito:

“Le comunità africane sane di Castel Volturno in Campania e Rosarno in Calabria, sono le uniche che si sono ribellate alle mafie. Gli italiani nonostante ci siano ancora morti per mano mafiosa considerano tutto normale.”

Saviano: «Contro le mafie gli africani sono più coraggiosi di noi, vanno scelti come alleati»….e difatti i Rosarnesi…

Advertisements