In quasi un anno di blog più volte abbiamo dato spazio al problema dei lavoratori della Seves, ogni volta rimaniamo increduli (insieme a voi) alle varie notizie … segui il link

Di seguito una attenta analisi societaria, che parte con una boutade, ma che ha un finale ……a sorpresa!

Una soluzione per la Seves: tutti gli operai in Lussemburgo!

Cos’è più difficile da indovinare: che fine faranno gli operai della Seves, con le loro 180 famiglie? Oppure indovinare a chi appartiene la Seves?

Secondo il suo sito, la Seves “appartiene ad un unico socio”: la Arno Glass Luxco. Dunque, Arno è facile da decifrare. Dovrebbe essere sempre il fiume che passa da Firenze: un chiaro riferimento alla sede fisica e concreta della Seves. Poi c’è Glass. Glass, si sa, vuol dire vetro. E lo possiamo prendere come un riferimento alla produzione dei mattoni in vetro. Poi c’è Luxco. Co starà per company, compagnia. E Lux? Luce? No, no. Lusso? Nemmeno. Quasi certamente sta per Lussemburgo, visto che questo “unico socio”, la Arno Glass Luxco, è registrata in “Luxembourg, 8-10, rue Mathias Hardt”.

In Lussemburgo. Che si tratti di una sede di comodo? Guai a pensare una cosa simile. Probabilmente, Firenze vanta dei legami col Lussemburgo, paese dalle trasparentissime condizioni fiscali, che non immaginavamo.

Andiamo avanti. Socio unico. Vuol dire un socio solo? Uhm….il 13 marzo 2006, alle 17, davanti al notaio Joseph Elvinger, sempre in Lussemburgo, compaiono tre società, tutte e tre rappresentate dal medesimo avvocato, Mathieu Bourdeaut. Certo, gli sarà stato facile mettersi d’accordo con se stesso, per tre volte. L’avvocato si è presentato dal notaio in triplice veste: come Arno Glass (attenzione: non Arno Glass Luxco), “société anonyme” sotto la legge dal Gran Ducato di Lussemburgo, registrata al medesimo indirizzo del notaio, quello a cui risulta registrata l’Arno Glass Luxco; poi come Ergon Capital Partners, anch’essa “società anonima”, o piuttosto, visto che questa formula non esiste più nel codice italiano dal 1942, società a responsabilità limitata, di giurisprudenza belga, registrata a Bruxelles presso la Camera di Commercio; e infine come Vestar Managers, una “limited company incorporated”, che ha sede e giurisprude nza, indovinate un po’, alle Isole Cayman, registrata a Walkers SPV Limited, p.o. Boox 908GT, Walker House, Mary Street, Georgetown, Grand Cayman, col n. WK.149063 del Registrar of Companies. Tra un saltino a Firenze, dove c’è la Seves (ma ci sarà mai stato questo avvocato?), in Lussemburgo, in Belgio e alle Isole Cayman, prese così vita la Arno Glass Gluxco. Ma. Attenzione: l’unico manager (“sole manager”) abilitato a muovere capitali e azioni è sempre Arno Glass. Capire quali siano gli effettivi rapporti tra i singoli elementi di questa quadruplice matriosca, è impossibile, o, quantomeno, è roba da superesperti di enigmistica.

Si legge infatti, dalla descrizione dell’operazione riportata dall’Authority Antitrust, che “l’operazione comunicata consiste nell’acquisizione, da parte di Ergon e Vestar, del controllo congiunto del Gruppo Seves. In particolare, sono state costituite due società di diritto lussemburghese, la Arno Glass Luxco SCA (ArnoSCA), una società in accomandita per azioni, e la Arno Glass SA (ArnoSA). ArnoSCA, la società veicolo per l’operazione, è partecipata da Ergon, Vestar e alcuni soci di Progetto 26, ma è controllata da Ergon e Vestar attraverso ArnoSA, che ne è il socio accomandatario; infatti, Ergon e Vestar detengono il controllo congiunto di ArnoSA. Il controllo di Progetto 26, e dunque del Gruppo Seves, sarà acquisito da ArnoSCA.”

Avete capito qualcosa? Noi no. Ogni tanto, da diverso tempo, ci si prova a rileggere questo passaggio, ma, oltre al fatto che non si sa dove salti fuori questa Progetto 26, si ha per un attimo la sensazione di stare per afferrarne il senso, ma ci sfugge subito. E veniamo, allora, all’autorizzazione all’operazione data dall’authority, il 7 aprile 2006. Oltre a questa grande girandola finanziaria, l’authority si affretta ad approvare il fatto che, siccome vi è “un consistente flusso di importazioni, le parti sostengono che la dimensione geografica del mercato degli isolatori elettrici sia sovranazionale, coincidente almeno con l’intera UE”. Come dire -poi uno dice delocalizzano: poiché il mercato è anche, o prevalentemente fuori dall’Italia, si giustifica che il diritto e il fisco siano fuori dall’Italia.

Si potrebbe allora proporre di trasferire in Lussemburgo le 180 famiglie che oscillano da quasi due anni tra cassa integrazione e licenziamento. Se non altro, dovrebbero pagare meno tasse. Al di là di questo, è sorprendente come, nella sentenza dell’Antitrust, la sede della Vestar Capital non sia più alle Isole Cayman -come invece era nemmeno un mese addietro nella sede del notaio lussemburghese- si sia trasferita a New York. Dice infatti l’authority che “Vestar Capital Partners (Vestar) è una società finanziaria con sede a New York”. Nell’atto notarile si leggeva “VESTAR MANAGERS V LTD., a limited company incorporated and existing under the laws of the Cayman Islands,
with registered office at Walkers SPV Limited, P.O. Box 908GT, Walker House, Mary Street, Georgetown, Grand Cayman, Cayman Islands, registered with the Registrar of Companies, Cayman Islands, under registration number WK-149063”. Per bacco, però: forse Vestar Capital e Vestar Managers non sono la stessa cosa. Sempre più chiaro.

Cayman o New York che sia, chissà con chi ha parlato il sindaco di Firenze Matteo Renzi quando ha incontrato a Bruxelles il 30 ottobre 2009 – come scrive molto correttamente Galgani su l’Unità – “i capi dei fondi di investimento che controllano la Seves”. Erano persone in carne e ossa? O fogli di carta? O persone di carta?

In ogni caso, suggeriamo, come luogo di una prossimo incontro sul futuro della Seves, la sede della Arno Glass Luxco (quella che, appunto, risulta come unica società di riferimento della Seves). Non sappiamo come sia l’edificio della Arno Glass Luxco, sicuramente, deve essere piacevole farci un salto la primavera prossima, in mezzo al verde, per non dire in mezzo al nulla, come si vede da questa foto satellitare:fonte

Seguici sulle nostre piattaforme web, clicca sui simboli

Annunci