L’appuntamento con Alfonso Bonafede -Meetup Firenze5stelle – stavolta è dedicato ad una iniziativa dal basso… una vera e propria lezione di civiltà!

L’ambiente può essere un’occasione di incontro tra cittadini

Firenze è in fermento, si moltiplicano le iniziative che coinvolgono in prima persona i cittadini per attirare l’attenzione della Politica sulle problematiche della città.

Dopo i vari flash mob, partiti per ricordare attori e cantanti ed arrivate ad iniziative impegnative (vedi quella che si è svolta in Piazza della Signoria lo scorso 14 Marzo )


Il fine settimana 17/18 Aprile è stato un susseguirsi di iniziative autoconvocate: Sabato ci ha pensato un’associazione  in quello che è stato ribattezzato ” l’urban fruit  Porta la panka – rivolta delle panchine”

Una piazza, cementificata e disadorna, è stata scelta per attirare l’attenzione ed invitati i paartecipanti ha portare sgabelli e sedie

http://www.firenzefastforward.it/blog/id/33/

Ma l’iniziativa esemplare c’è stata Domenica 18, quando due semplici abitanti di Firenze attraverso facebook hanno chiamato a raccolta per un guerrilla gardening che è stato spontaneamente ribattezzato “social gardening”.

Facebook ed un semplice volantinaggio intorno alla zona deputata all’azione della ripiantatura di disadorne fioriere hanno portato molte persone (una ventina secondo la questura) ad effettuare una operazione di lotta al degrado urbano e di socializzazione.

In un bellissimo pomeriggio Domenicale, persone che non si erano mai viste o salutate hanno lavorato insieme, festeggiato e si sono rinfrescati con succhi di frutta ed acqua.

All’iniziativa sono rimasti indefferenti (quasi) tutti i politici del Vecchio Palazzo fiorentino, svegliati il giorno dopo (speriamo) da pianticelle e da fotografie e filmati, che viaggiavano in rete a testimonianza del pomeriggio,  e da un paio di comunicati di un gruppo consiliare di minoranza (non dei Verdi, che credevate).

Speriamo che queste  iniziative continuino in maniera da (ri)svegliare il senso critico/civico degli abitanti fiorentini sperando che i politici non pongano  il famoso “cappello” e finiscano per far perdere a queste auto-attività  il significato di coesione sociale e di interesse verso la “cosa pubblica”.

Ancora una volta grazie agli organizzatori, non fatevi tentare dagli strattonatori di giacchetta e continuate così.

E per chi volesse partecipare alla prossima iniziativa (speriamo sempre autoconvocata) seguite il link per la pagina facebook

Concludiamo ringraziando gli organi di informazione della rete che a differenza dei “media tradizionale” si è interessata al social gardening, un esempio a questo link

e per chi utilizza Google una nuova opportunità per scambiarci informazioni:

Google Buzz firenze5stelle@gmail.com

Annunci