…. ma i cittadini di Firenze si stanno coalizzando in una azione collettiva promossa dagli avvocati Bonafede/Chiesi

Di seguito l’estratto del testo degli avvocati ai cittadini ed amministratori

Diffondete, partecipate

Gentili Signori,

Gentili Amministratori,

La presente per informarVi che in data 19.05.2010, presso il Cinema Il Faro, si è tenuta una riunione nella quale sono state esposte, così come Vi avevamo anticipato, le linee essenziali delle azioni legali da intraprendere per cercare di evitare i danni derivanti dal sottoattraversamento TAV.

A tale riunione abbiamo partecipato noi, quali legali, nonché alcuni dei numerosi tecnici di parte che saranno affiancati nella causa ricoprendo un ruolo fondamentale.

Dall’esame delle slides ( proiettate durante la riunione che contengono, in estrema sintesi, gli aspetti salienti dei procedimenti legali che sono stati nell’occasione più diffusamente illustrati), risulta che le iniziative consisteranno, da un lato, nel promuovere un’azione cautelare ai sensi dell’ art. 1171 c.c. (Denuncia di nuova opera) e, dall’altro lato, nel presentare un esposto alla Corte dei Conti.

Nel corso della riunione sono stati anche proiettati due filmati, nei quali vengono illustrati i danni cagionati dalla TAV a Bologna e nel Mugello. Se desiderate vederli, essendo essi particolarmente significativi, potrete cliccare sui seguenti link:

Danni a Bologna: http://www.youtube.com/watch?v=851Jy2CWdNc

Danni nel Mugello: http://www.youtube.com/watch?v=5kS3AR2h0nE&feature=related

Sono stati mostrati, inoltre, i primi due minuti di questo video, in cui viene intervistato il Prof. Marco Ponti in merito alla questione-TAV di Firenze:

http://www.youtube.com/watch?v=TzyOdqwJQNg

Al termine della riunione è stato comunicato che sarebbe nostra intenzione depositare il ricorso al Giudice entro un mese. È dunque necessario che coloro che vogliono promuovere l’azione giudiziale si rechino presso il nostro Studio sito in Firenze, Piazza dell’Indipendenza n. 13, per sottoscrivere i mandati.

È auspicabile che il numero dei ricorrenti sia elevato, giacché ciò dimostrerebbe l’estensione e la diffusione dei diritti da tutelare sensibilizzando maggiormente l’attenzione del Giudice e costituendo, al tempo stesso, un bilanciamento di forze rispetto alle controparti.

In occasione della firma del mandato, sarà necessario depositare copia dell’avvenuto bonifico bancario per il pagamento delle spese dei legali e dei consulenti di parte per l’attività da svolgere nel procedimento cautelare (in entrambe le due fasi: ricorso ed eventuale reclamo), nonché per il ricorso alla Corte dei Conti.

Dovrà altresì essere depositata copia del contratto di acquisto degli immobili per provare la titolarità del diritto di proprietà e/o usufrutto dei ricorrenti.

Il bonifico dovrà essere effettuato versando le seguenti somme, a seconda dell’estensione dell’immobile:

– euro 300,00 (comprensive di Iva e Casse professionali) per i proprietari degli immobili di superficie fino a 60 mq;

– euro 400,00 (comprensive di Iva e Casse professionali) per i proprietari degli immobili di superficie da 61 mq a 100 mq;

– euro 500,00 (comprensive di Iva e Casse professionali) per i proprietari degli immobili di superficie superiore a 100 mq.

Il bonifico dovrà essere effettuato presso il seguente Conto Corrente aperto presso La Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia:

C/C n. 1000/75 intestato a Gianpaolo Chiesi e Alfonso Bonafede

IBAN: IT76 H062 6002 8001 0000 0000 075

Cassa di Risparmio di Pistoia e Pescia

Via S. Caterina d’Alessandria n. 2

Causale (molto importante trascriverla correttamente): “Fondo future spese legali e tecniche di parte causa TAV”.

Le somme depositate verranno poi prelevate per le suddette finalità di pagamento delle spese degli avvocati e dei numerosi tecnici e i beneficiari emetteranno nei Vostri confronti le relative fatture.

Poiché, come detto, contiamo di depositare il ricorso entro un mese circa, è necessaria la Vostra collaborazione nella fase organizzativa di raccolta dei mandati. A tal fine, Vi preghiamo di mandare una mail a questo indirizzo di posta elettronica indicando la Vostra volontà di recarVi presso il nostro studio sito in Firenze, Piazza dell’Indipendenza n. 13, per sottoscrivere i mandati nei seguenti giorni ed orari alternativi:

Lunedì 24 maggio 2010. Orari disponibili: 15:30; 16:30.

Mercoledì 26 maggio 2010. Orari disponibili: 15:30; 16:30.

Giovedì 27 maggio 2010. Orari disponibili: 15:30; 16:30.

Lunedì 31 maggio 2010. Orari disponibili: 15:30; 16:30; 17:30.

Giovedì 3 giugno 2010. Orari disponibili: 15:30; 16:30; 17:30.

Venerdì 4 giugno 2010. Orari disponibili: 15:30; 16:30.

Ulteriori date verranno comunicate in seguito.

Dovrete peraltro attendere una nostra mail di conferma al fine di evitare un sovraffollamento; se ciò si verificasse, sarà nostra cura contattarVi per fissare un diverso appuntamento.

La presente viene inviata anche agli Amministratori che hanno richiesto di essere informati nell’interesse dei condomìni amministrati. Autorizziamo tali amministratori a diffondere la presente mail e gli allegati ai vari condòmini e, compatibilmente con le esigenze di celerità per il deposito del ricorso, ci rendiamo disponibili a partecipare, se necessario, a riunioni per illustrare nuovamente le iniziative da intraprendere.

Porgiamo a tutti i nostri migliori saluti.

Avv. Gianpaolo Chiesi.

Avv. Alfonso Bonafede.

P.S. Chi volesse seguire l’attività dei Comitati contro il sottoattraversamento TAV, potrà iscriversi alla mailing list informativa mandando una mail a:

notavfirenze@gmail.com

Prossimo appuntamento informativo

TAV AL LIPPI

CHE SUCCEDE?

Il sottoattraversamento AV è il progetto più grande e invasivo che Firenze dovrà sopportare se i lavori di scavo inizieranno davvero.

Ma sappiamo cosa è questo progetto TAV di Firenze?

A cosa dovrebbe servire?

Quali rischi comporta?

Quanto costerà?

Ci sono alternative?

Come ci possiamo difendere?

Il Comitato che da anni si oppone a questa opera invita le/i cittadine/i ad una serata in cui sarà illustrato il progetto di sottoattraversamento

  • l’ingegner Vincenzo Abruzzo descriverà i rischi per gli edifici, la città e la salute
  • il prof. Giorgio Pizziolo presenterà le alternative che tecnici volontari e dell’Università hanno elaborato per il potenziamento del nodo ferroviario fiorentino
  • saranno illustrati i termini dell’azione legale che alcuni cittadini stanno promuovendo per difendersi dai sicuri danni TAV

Cittadine e cittadini sono caldamente invitati.

MERCOLEDI’ 26 MAGGIO 2010

ORE 21.15

Presso la sala della PARROCCHIA

Santa Maria Mater Dei al Lippi

Via Fanfani

Comitato contro il Sottoattraversamento AV di Firenze

338 3092948 – 335 1246551

notavfirenze@gmail.com

http://notavfirenze.blogspot.com/

Vodpod videos no longer available.

firenze5stelle@gmail.com


Annunci