VI aspettiamo per i numerosi appuntamenti di Terra Futura e nel frattempo ricordatevi di fare un salto al primo piano del Padiglione Spadolini  dove troverai gli stand di “Rifiuti zero”, dell’Intergas fiorentino e quello delForum dei movimenti per l’acqua.

Da segnalare  Sabato 29:

Ore 9.30 – Casermetta – 10 passi verso Rifiuti Zero
Ospiti e /o relatori: Paul Connett, Adriana Pagliai (Coordinamento Piana) e …

Ore 15.30-17.00 – Stand Emmaus Italia – Convegno ACQUA: BENE COMUNE PUBBLICO con Alex Zanotelli

Ma non c’è solo Terra Futura, il futuro ha bisogno di noi

Riceviamo il comunicato del Comitato conto il sottoattraversamento A.V. di Firenze

TERRA FUTURA, bene!

MA QUALE FUTURO PER FIRENZE?

Siamo una città ricca di eventi culturali e politici interessanti come queste giornate di Terra Futura, di cui i politici locali si fanno vanto e onore.

Ma se usciamo dalle mura della Fortezza da Basso che quadro abbiamo?

Un traffico impazzito, un servizio pubblico evanescente, inquinamento da record, un pullulare di mostri di cemento, la privatizzazione di tutto, il saccheggio delle risorse urbanistiche da parte di pochi gruppi economici, grandi stupide opere di cui la città non ha davvero bisogno.

Una città assediata dalla speculazione e da appetiti che oltraggiano la tradizione d’arte e di cultura cresciuta nei secoli sulle rive dell’Arno.

L’esempio maggiore di opera pessima che interessa Firenze è il previsto sottoattraversamento TAV: un progetto faraonico, enorme, dall’utilità praticamente nulla, dai costi vergognosi e dall’impatto fatale sul fragile ecosistema fiorentino.

In un periodo di crisi economica in cui si tagliano pensioni, stipendi, sanità e scuola si procede con la volontà di realizzare un baraccone assolutamente estraneo agli interessi della città e dai costi plurimiliardari.

Ci chiediamo che senso ha celebrare un possibile futuro sostenibile se davanti a noi sta per avere l’avvio il peggior progetto che abbia interessato Firenze in tutta la sua storia; che senso ha parlare di buone pratiche se la norma della classe politica, anche locale, è quella di favorire amici e amici degli amici con progetti costosi, inutili e dannosi?

Ci rattrista vedere quante possibilità si potrebbero aprire per il futuro dell’umanità e constatare, uscendo da queste mura, la follia di un modello che vuol trasformare Firenze in una Disneyland del cemento e delle gallerie.

Siamo qua per chiedere ai cittadini che visitano questa fiera se non credono sia giunto il momento di dire BASTA con queste pessime pratiche che uccidono la speranza di un futuro degno di essere vissuto.

Il Comitato contro il Sottoattraversamento AV vi aspetta per immaginare e progettare una vita e una città diversi dall’incubo che ci opprime.

Biciclettata con ritrovo alle 15,30 in Piazza della Signoria … gita turistica nei luoghi del disastro e dell’alternativa

notavfirenze@gmail.com

http://notavfirenze.blogspot.com/

338 3092948 – 335 1246551

tf_468x60.gif


firenze5stelle@gmail.com

Annunci