Continua la confusione dei cittadini di Firenze sul futuro della città  in merito alla stazione ed i tunnel TAV.

Ci pensa anche il Sindaco a fare conusione, dato che prima si nasconde……

Stazione Foster <a href=

“Dopo ben 4 mesi dalla sua presentazione non è stato ancora possibile discutere e votare la mozione relativa alla Valutazione di impatto ambientale per la realizzazione della stazione sotterranea Foster”.
E’ quanto fa sapere attraverso un comunicato la consigliera di perunaltracittà Ornella De Zordo.

“Motivo di questi continui e imbarazzanti rinvii, la perdurante assenza del sindaco, che anche oggi non ha preso parte al Consiglio comunale. Di fronte al ripetersi di questa circostanza e all’ennesima prospettiva di rinvio, sempre più inaccettabile visto lo stato di avanzamento dei lavori, ho chiesto formalmente che si potesse votare ugualmente, ma la mia richiesta è stata respinta dalla maggioranza” aggiunge la consigliera d’opposizione.

“A questo punto, nell’esprimere tutto il mio sconcerto per l’atteggiamento della maggioranza, che gioca allo struzzo con una questione fondamentale, osservo che non solo non si vuole votare ma neppure porre in discussione un testo che esprime un indirizzo che dovrebbe essere dato quanto prima. La maggioranza assuma le proprie responsabilità e consenta al Consiglio di discutere e approvare la mozione di indirizzo sulla VIA, misura minima di tutela nei confronti di un’opera di impatto enorme per la città per cui già sono stati aperti i cantieri” termina De Zordo.

“Rispetto per il dibattito interno al Partito Democratico ma non ci sentiamo di votare per il rinvio, responsabilità che il Pd ha inteso assumersi. Tuttavia prendiamo atto dell’impegno direttamente rivoltoci dal sindaco che il 21 giugno verrà a riferire su TAV e VIA della Stazione Foster e confidiamo in questo impegno” fa sapere Valdo Spini.

“La scenetta è di quelle viste e riviste. Una mozione presentata da alcuni consiglieri comunali per mettere in discussione la realizzazione o meno della stazione per l’Alta Velocità ai Macelli viene nuovamente rinviata. Il motivo? L’assenza, l’ennesima, del sindaco Matteo Renzi. Evidentemente più di un sindaco, Renzi, per i consiglieri del Pd è una vera e propria ‘baby sitter’ senza la quale i consiglieri di maggioranza non riescono a votare neppure una mozione”. Questo il commento dei consiglieri del Pdl Francesco Torselli ed Emanuele Roselli.
“Poco importa – concludono i due consiglieri – se per l’ennesima volta nel Salone de’ Dugento erano presenti tanti cittadini interessati alla discussione. E’ evidente che i consiglieri comunali del PD non rappresentano un interlocutore adeguato per cercare di risolvere i problemi della città. Il loro unico compito è quello di premere il tasto della votazione per avallare le decisioni dell’uomo solo al comando: il ‘Generale’ Renzi e la sua Armata Brancaleone”.

fonte

…. e poi rilascia dichiarazioni di ” Guerra alla stazione Foster – Farò di tutto per fermarla”

fonte e versione completa

Altra nota dolente: lo stallo dell’Alta velocità.
«Io sono stupito dall’arroganza dell’ingegner Moretti e dei suoi collaboratori delle Fs. Ho fatto una battaglia che rivendico. Dobbiamo fare un tunnel sotterraneo? Ha un senso se la stazione è in centro, altrimenti è un errore. Non hanno capito che se io non posso fare come voglio io la stazione dell’Alta velocità, e purtroppo non la posso fare, ho un’infinità di occasioni per difendere la città di Firenze. E le userò tutte. Andrò al gruppo del Pd a spiegare le ragioni per cui opporsi alla nostra proposta è assurdo. Incaricheremo dei legali che giorno dopo giorno verificheranno la corrispondenza tra gli impegni che le Fs hanno preso e quello che fanno e ho ragione di credere che ci siano già delle discrepanze. Confermo la mia richiesta di una commissione speciale guidata da un consigliere dell’opposizione. Ma, al di là di tutto questo, non ci hanno presentato un progetto serio di collegamento tra gli ex Macelli, dove vorrebbero costruire la stazione di Foster, e Santa Maria Novella. Hanno anche l’arroganza intellettuale di considerare le opere del Mugnone compensative della stazione, ma se non facessero le opere del Mugnone non potrebbero fare nemmeno la stazione. Opere compensative di che cosa, allora? Ballano 20 milioni di euro per la città. Infine hanno l’arroganza di immaginare che ci sia una disponibilità urbanistica del Comune di Firenze. Se la sognano».

La cortina di silenzio che è calata sulla vicenda della nuova stazione è quindi dovuta a questo? Sanno che sarà guerra?
«Nelle analisi che Fs ci hanno proposto il binario metropolitano non funziona. O loro ci danno numeri veri o il binario metropolitano diventa una barzelletta. Mi spiego: la tramvia funziona perché passa una volta ogni 4 minuti, secondo le proiezioni che con tanta superficialità ci hanno fatto vedere i treni di superficie avrebbero una frequenza di uno ogni 20 minuti o mezz’ora. Non è un binario metropolitano».

E quindi?
«Ferrovie dello Stato deve essere coerente con i propri impegni. Non è che i contratti firmati da loro sono buoni e gli impegni con il Comune sono firmati con l’inchiostro simpatico. Perché di simpatico non hanno nemmeno il carattere, figuriamoci l’inchiostro. Faccio notare al governo nazionale che in tempi di crisi l’idea di investire un miliardo e rotti in questa opera, fra tunnel e stazione, che non serve a nulla non è una buona idea. L’Alta velocità a Firenze c’è già e i treni veloci qui già si fermano. Perché se hanno un miliardo di euro da buttare via in questo modo non lo mettono sulla scuola?».

Nell’incertezza e nella confusione arrivano anche le dichiarazioni dei consiglieri del PdL

TAVevo detto, TAVevo scritto

La sinistra fiorentina ha rimandato ancora la decisione sulla valutazione d’impatto ambientale per la stazione Foster.

Da un po’ di tempo, diversi governi si sono passati gli impegni sul nodo Firenze dei treni ad alta velocità.

Discorsi tanti, certezze una: la Tav deve fermare a Firenze. Punto fermo su cui credo concordino anche tutti i fiorentini.

Il tema è come.

Questa decisione è tutta degli enti locali: Comune, Provincia e Regione, che da queste parti diversità ne hanno avuta poca.

Se la scelta per fare la Tav e i suoi accessori non sarà delle migliori, è con quegli enti che occorre discutere. Insomma: i soldi ci sono, la voglia idem, non andiamo a rovinare tutto scegliendo la peggior realizzazione possibile. Avanti coi trapani in città!  A tal proposito “l’accessorio”  della stazione agli e Macelli ha già messo gli artigli nel terreno. È oggi in pratica aperto solo un pezzettino dei grandissimi cantieri previsti e già c’è un mezzo quartiere in subbuglio.

Che succederà domani? La domanda avrebbe dovuto porsela chi più di ogni altro doveva pensare alla città e agli interessi dei suoi abitanti: il sindaco.

Non fra una settimana, ma appena eletto. Invece è passato un anno, ricco solo di ipotesi abbozzate senza progetti veri e strutturati. Tante altre domande dovrebbero poi porgli i cittadini coinvolti.

Non solo sull’impatto ambientale, ma sul non aver valutato progetti alternativi quelli sì ben fatti da autorevoli architetti ingegneri e professori universitari, sul non aver dato comunicazioni frequenti e sul non aver presenziato alle riunioni dei comitati. Siamo ancora al punto di partenza senza che i sostenitori della talpa abbiano fatto una completa valutazione dei costi e dei benefici, elemento fondamentale per la realizzazione di un opera pubblica. Che ci pensi più tardi la Corte dei Conti.

Non sappiamo come finirà. Tutti sperano bene. Il che vorrebbe dire: Firenze è punto di riferimento per i treni veloci, quasi tutti vi fermano, la stazione è bella ma per costruirla non c’è voluta un’odissea, i binari sono posti nel punto più comodo e meno invasivo per città ed edifici. Scenari diversi non piacerebbero.

Ci si rifletta bene in questa settimana. Meglio studiare tutti i lavori che non passare il tempo TAVanti alla tv a farsi distrarre dai Mondiali.

Massimo Sabatini – Consigliere Comunale PdL

fonte

Forse sarebbe il caso di fare chiarezza, i due schieramenti maggioritari soprattutto, per tutelare e per rispetto dei cittadini

firenze5stelle@gmail.com

Annunci