Usando i media televisivi i privatizzatori provano ad inoculare nelle menti dei cittadini forti dubbi usando termini come “referendum ed effetto negativo” …. “stop agli investimenti” …”incertezza“; dopo aver trattenuto a propria disposizione il servizio di distribuzione dell’acqua ci “laveranno” il cervello anche sulla questione nucleare !

Il Forum Toscano dei Movimenti per l’acqua fa presente che ….. ….. sarebbe meglio se PUBLIACQUA SPA e CISPEL spiegassero come hanno fatto a far lievitare i costi di realizzazione dell’atteso emissario sinistro di riva d’Arno, da circa 35 milioni di progetto ai quasi 80 milioni di euro.

Peccato che ancora circa 160.000 fiorentini continuino a scaricare i propri reflui fognari nell Arno d argento senza alcuna depurazione, alla faccia dei tempi e modalita’ stabiliti dell accordo di programma,  da finanziamenti pubblici dello Stato e dalle entrate gia’ incassate con le bollette dei cittadini.

Diventa dunque importante che tutte e tutti i cittadini facciano sentire la loro voce il 26 Marzo 2011.

A ROMA alla MANIFESTAZIONE NAZIONALE a ROMA (il FORUM TOSCANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA PUBBLICA organizza il viaggio in pulman verso Roma: COME PRENOTARE POSTI BUS DA OGNI PROVINCIA DELLA TOSCANA )

Oppure per l’area fiorentina venite al CACEROLAZO ACQUA/NUCLEARE

 

 

Scarica e diffondi lo spot MP3:

Seguici anche in mobilità:

 

Notizie correlate:
Basta caxxate ! Su acqua e nucleare adesso decidiamo noi !
Dal Vaticano: l’acqua non è una merce tra le altre
ACQUA PUBBLICA: tra referendum in stile balneare e la democratica volontà popolare a Berlino
Acqua e la campagna referendaria, attenzione alle mine vaganti
Advertisements