Riceviamo questa lettera aperta dei Comitati dei Cittadini di Firenze in risposta  all’articolo del 16 marzo scorso su “corriere.it” nel quale Adriano Celentano “glorificava” Matteo Renzi Sindaco di Firenze.

Non vi possiamo linkare l’articolo perchè nel sito è rimasto solo il titolo del post, il link rimanda ed una “pagina non disponibile” .. Celentano nel frattempo avrà cambiato idea ?

Inoltre ricordiamo che ultimamente il buon Adriano e anti nucleare, Renzi invece non ha ancora una posizione, o forse si’ , o forse no ?

Comunque condividiamo il senso della lettera aperta a Adriano Celentano e siamo contenti che qualcuno ci abbia preceduto, almeno saremo in buona compagnia al momento che torneranno ad accusarci di avercela con il Sindaco.


Caro Adriano,

abbiamo apprezzato e condiviso il tuo articolo contro il nucleare, pubblicato sul Corriere della Sera mercoledì 16, ma sei forse caduto in un equivoco mediatico a proposito del Sindaco della nostra città. Hai scritto: «L’unica buona notizia  è ciò che di veramente buono sta facendo il sindaco Matteo Renzi nella sua Firenze. Finalmente uno che ha intuito cosa c’è nel cuore della gente. E che ha il coraggio di dire no alla cementificazione facile con la quale, secondo i malvagi, si costruirebbe per il bene dei cittadini. Bravo Matteo!»

In effetti il Sindaco Renzi ha presentato il nuovo Piano Strutturale della città, lo strumento urbanistico essenziale per i prossimi 15 anni la cui approvazione è prevista in aprile, come Piano a volumi zero e senza occupazione di nuovo suolo. Ma le cose sono più complicate.

Nel Comune di Firenze non si prevedono nuove importanti edificazioni in più semplicemente perché nel ristretto perimetro del suo territorio non c’è più posto. In effetti si può parlare di azzeramento dei volumi perché viene escluso dal conto quanto è già stato approvato, in primo luogo 1.200.000 mc di volumetrie concesse a Ligresti nel 2005 sull’ultima area libera del Comune, a Castello. Nonostante le dichiarazioni di Renzi il costruttore, noto anche per le sue vicende giudiziarie, difficilmente rinuncerà ai suoi diritti edificatori.

C’è poi l’edilizia sociale (il cosiddetto social housing) che potrà collocarsi ovunque perché è considerata come  se si trattasse di attrezzature sportive o di servizi collettivi, e perciò non computata. Infine, la delocalizzazione di una grande quantità di edifici incongrui (magazzini, fabbriche, laboratori artigianali ecc.), i quali, anziché essere in gran parte demoliti senza ricostruzione, potranno essere trasferiti in aree periferiche con consistenti premi volumetrici.

Insomma questo stop alla cementificazione è molto statistico e poco sostanziale. Temiamo che si continuerà come prima ad intasare la città, ad aggredire la collina, ad occupare gli ultimi spazi liberi della piana tra Firenze e Prato, ormai ridotta ad una discarica edilizia affollata di case, capannoni, inceneritori, un aeroporto e persino la futura Cittadella Viola, con tanto di nuovo stadio.

Guardiamo con grande attenzione a Matteo Renzi, condividiamo anche molte delle cose che dice sui suoi predecessori alla guida della città, gli siamo grati per aver liberato Piazza del Duomo dal traffico, ma il suo bell’atteggiamento spavaldo e le sue efficaci formule comunicative spesso non corrispondono a fatti concreti. Non solo Renzi non sembra in grado di interrompere la logica delle Grandi opere (TAV in testa) e la prepotenza degli immobiliaristi che sono all’origine della cementificazione e del consumo di suolo nel nostro Paese, ma indulge anche a quella politica dell’immagine e degli annunci ad effetto che, come sappiamo, ci allontana dalla vera soluzione dei nostri guai più profondi.

Un caro saluto e… vienici a trovare, ti faremmo volentieri da guida nella crisi della nostra città.

CITTADINI AREA FIORENTINA

Comitati dei Cittadini – Firenze

Un esempio della cementificazione fiorentina:

Via di Soffiano verso la collina

ANTE RENZI (2005)

POST RENZI (2011)



La vista da Bellosguardo verso via di Soffiano

PRIMA

DOPO

Caro Adriano, come MoVimento ci uniamo e condividiamo la lettera aperta dei comitati e ti consigliamo di seguire questo link , avrai una brutta sorpresa

Auguri Firenze !!!

Seguici anche in mobilità:

Notizie correlate:
Firenze città dei fiori …. finti !
Firenze: vandali in casa, oggi

P.S.: Il 12 e 13 Giugno ricorda:

Usando i media televisivi i privatizzatori provano ad inoculare nelle menti dei cittadini forti dubbi usando termini come “referendum ed effetto negativo” …. “stop agli investimenti” …”incertezza“; dopo aver trattenuto a propria disposizione il servizio di distribuzione dell’acqua ci “laveranno” il cervello anche sulla questione nucleare !

Il Forum Toscano dei Movimenti per l’acqua fa presente che ….. ….. sarebbe meglio se PUBLIACQUA SPA e CISPEL spiegassero come hanno fatto a far lievitare i costi di realizzazione dell’atteso emissario sinistro di riva d’Arno, da circa 35 milioni di progetto ai quasi 80 milioni di euro.

Peccato che ancora circa 160.000 fiorentini continuino a scaricare i propri reflui fognari nell Arno d argento senza alcuna depurazione, alla faccia dei tempi e modalita’ stabiliti dell accordo di programma,  da finanziamenti pubblici dello Stato e dalle entrate gia’ incassate con le bollette dei cittadini.

Diventa dunque importante che tutte e tutti i cittadini facciano sentire la loro voce il 26 Marzo 2011.

A ROMA alla MANIFESTAZIONE NAZIONALE a ROMA (il FORUM TOSCANO DEI MOVIMENTI PER L’ACQUA PUBBLICA organizza il viaggio in pulman verso Roma: COME PRENOTARE POSTI BUS DA OGNI PROVINCIA DELLA TOSCANA )

Oppure per l’area fiorentina venite al CACEROLAZO ACQUA/NUCLEARE

 

 

Scarica e diffondi lo spot MP3:

Seguici anche in mobilità:

 

Notizie correlate:
Basta caxxate ! Su acqua e nucleare adesso decidiamo noi !
Dal Vaticano: l’acqua non è una merce tra le altre
ACQUA PUBBLICA: tra referendum in stile balneare e la democratica volontà popolare a Berlino
Acqua e la campagna referendaria, attenzione alle mine vaganti

 

 

COME PRENOTARE POSTI BUS DA OGNI PROVINCIA DELLA TOSCANA

LISTA AGGIORNATA A DOM. 20 Marzo 2011 ore 18,00

Seguici anche in mobilità:

Notizie correlate:
Basta caxxate ! Su acqua e nucleare adesso decidiamo noi !
Dal Vaticano: l’acqua non è una merce tra le altre
ACQUA PUBBLICA: tra referendum in stile balneare e la democratica volontà popolare a Berlino
Acqua e la campagna referendaria, attenzione alle mine vaganti

 

Riceviamo la replica dell’ ISDE – Medici dell’ambiente dopo le affermazioni del prof. Veronesi rilasciate alla Stampa il 4 Marzo scorso

NUCLEARE: I MEDICI PER L’AMBIENTE CONTRO VERONESI

“La sicumera con cui sul nucleare il Prof. Veronesi si lascia andare ad affermazioni prive di supporto scientifico lascia allibiti”. L’Associazione nazionale dei Medici per l’Ambiente – ISDE Italia replica così a quanto affermato dall’oncologo Umberto Veronesi su La Stampa il 3 Marzo scorso. “Basterebbe leggere i più autorevoli giornali internazionali – scrivono sul quotidiano ecologista Terra Ernesto Burgio, cordinatore del Comitato Scientifico ISDE, ed Angelo Baracca, dell’Università di Firenze – per sapere che la strombazzata rinascita nucleare non esiste, a causa dei costi fuori controllo, dei problemi, delle incognite, dei ritardi nei tempi di costruzione; che gli USA hanno in costruzione un solo reattore (un secondo è stato cancellato), mentre in Europa gli unici due in costruzione (in Finlandia e in Francia) procedono tra mille intoppi, che hanno già causato un raddoppio dei costi e dei tempi…. Ma l’aspetto più disarmante – denunciano Burgio e Baracca – è la leggerezza con cui Veronesi considera gli effetti biologico-sanitari della radioattività. Un incidente nucleare grave è in grado di contaminare un intero emisfero: eppure Veronesi ‘liquida’ con poche battute persino la catastrofe di Chernobyl. Dimenticando che scienziati e ricercatori di chiara fama, che hanno dedicato la loro vita a documentare gli effetti di una nube radioattiva che ha colpito non solo URSS, Ucraina e Bielorussia, ma l’Europa intera, parlano di un milione di vittime! Come può un oncologo accettare di dirigere un’Agenzia per la Sicurezza del Nucleare ignorando o trascurando questi studi?”.

 

Umberto Veronesi

Per correttezza la risposta del Prof. Veronesi:

Anche il nucleare ha i suoi pericoli, ma esattamente “come li ha ogni cosa. Nessuno dice che i rischi non ci siano”. Anzi, come presidente dell’Agenzia per la sicurezza sul nucleare “io vigilerò come un cane da guardia” proprio per garantire la massima sicurezza di tutti i cittadini. Lo promette l’oncologo Umberto Veronesi, replicando alle dichiarazioni dell’Associazione Medici per l’Ambiente (ISDE Italia), che in un articolo sul quotidiano ecologista Terra ha obiettato alle affermazioni dell’ex Ministro della Sanità in un’intervista a La Stampa, definendole “una superficiale apologia” del nucleare.

fonte

 

Seguici anche in mobilità:

Notizie correlate:
Basta caxxate ! Su acqua e nucleare adesso decidiamo noi !
DEMOCRAZIA: la inventarono gli ateniesi, secoli fa. RIPRENDIAMOCELA !

Il punto della settimana dal 13 al 19 Marzo

La settimana vista da  Massimo Gramellini

 

 

Notizie correlate: link

 

Ricordiamo gli appuntamenti del fine settimana, sicuramente impegnativo, ma la vostra partecipazione ci darà soddisfazione, quasi quanto una cioccolata calda a fine turno nei banchetti….. perchè ci sarete vero x aiutare gli amici aquilani e la loro proposta di legge ?

Soprattutto in questo periodo  che SIAMO ENTRATI NELLA FASE FINALE DELLA RACCOLTA FIRME, l’obiettivo delle 50.000 firme è quasi raggiunto  e gli Aquilani hanno avuto udienza in Parlamento ed alcuni gruppi Politici si sono dimostrati interessati alla presentazione e discussione in aula, e quindi ci saranno possibilità che il tutto non finirò in un cassetto

▸▸▸ VENERDI’ 18 ore 21,00 ….Circolo Andreoni – Via D’Orso – FIRENZE

Cittadini del comitato Aquilano 3:32;  Paolo Sottocorona – meteorologo La7;  Claudio Messora – blogger; T ommaso Grassi – consigliere Comune di Firenze; MoVimento 5 dstelle – Firenze

Vi invitano alla serata

150 anni: L’Aquila chiama Firenze risponde!

Gli ospiti informeranno la cittadinanza sulla proposta di legge di iniziativa popolare, da presentare in Parlamento, per la ricostruzione post-disastri ambientali e la messa in sicurezza di tutti i territori del nostro Paese che attualmente è in un vuoto Normativo per le suituazioni del genere.

Per sottoscrivere la proposta occorre un documento valido

DIFFONDI L’INIZIATIVA X LA RICOSTRUZIONE dell’Aquila e dell’Italia !

La proposta di legge (integrale o riassunta) dal sito anno1.org

Scarica il volantino dall’area “file” del Meetup MoVimento 5 stelle – Firenze

Appuntamento Meetup: link

Evento fb: link

 



 

▸▸▸ SABATO 19 ore 17,00 ….Palazzo Pretorio Empoli Piazza Farinata degli Uberti EMPOLI

– Cittadini del comitato Aquilano 3:32; Claudio Messora – blogger – Lista CiVica Empoli a 5 stelle

Vi invitano alla serata

150 anni: L’Aquila chiama Empoli risponde!

 

 

▸▸▸ SABATO 19 ore 10,00 – Piazza Dalmazia – Firenze

Il Comitato contro il Sottoattraversamento AV di Firenze organizza un CAMMINATA/MANIFESTAZIONE a FIRENZE; camminata verso i cantieri per informare i cittadini di quel che sta per arrivare

E’ anche l’occasione per farsi una passeggiata e verificare  ai cantieri i lavori propedeutici per i tunnel e stazione sotterranea TAV, per capire che ancora è possibile l’alternativa di sperficie

Per informazioni

….  sulle strade e gli edifici interessati

…. sull’azione legale dei cittadini contro i danni TAV

…. Segui su facebook il gruppo “Salviamo Firenze dallo scempio TAV

…. Informati attraverso il sito del  “Comitato contro il sottoattraversamento AV di Firenze”

…. L’alternativa proposta dal Comitato contro il sottoattaversamento AV di firenze: link

Ci hanno inviato alcune considerazione che condividiamo ...passa parola

RIMORSI E RIMPIANTI: MA UN MONDO NUOVO E’ NECESSARIO

Prima c’era stato il pozzo di petrolio nel Golfo del messico, poi la centrale nucleare in Giappone.

Bastano questi due soli casi per considerare e chiedersi per l’ennesima volta: ma che futuro stiamo per consegnare ai nostri figli?

La mia generazione forse ha poche colpe. Non abbiamo avuto ancora la possibilità di avere responsabilità. Non ce ne danno, non ce ne consentono.

L’unica cosa che succede, come dice Caparezza, è che “da qua se ne vanno tutti” i migliori.

Il merito non è premiato, nè nel lavoro nè tantomeno nella politica.

Eppure mi faccio la domanda e mi sento addosso il rimorso. Che accrescerà se non diamo una sterzata.

Voglio essere governato da gente giovane che maneggi le tecnologie pulite. Non da dinosauri catatonici, non da gente che è al soldo di chi paga di più (e quindi di chi ha più soldi da spendere per tenere tutti asserviti).

Voglio essere governato da chi ha delle idee, e le mette in circolo, avvalendosi delle idee buone di tutti gli altri. Non da chi impone la sua idea e, pagando, la impone a suo pro a tutti gli altri, che magari nemmeno la condividerebbero se ragiosnassero solo con la propria testa e non con il portafoglio.

Si chiama democrazia. La inventarono gli ateniesi, secoli fa. Passa parola…

fonte

Ecco il rifugio sul Monte Rosa citato da Beppe Grillo a AnnoZero: il 90% dell’energia impiegata è solare…i

Riprendiamoci la Democrazia, riprendiamoci la libertà per il nostro futuro e delle generazioni che verranno

Il 12 Giugno vota 3 SI’ per UN NUOVO RINASCIMENTO

Vota e fai votare xkè il voto in compagnia è il + bello che ci sia !!!

 

Notizie correlate link