Scusate se usiamo questo spazio per motivi non politici, ma siamo preoccupati per il Sindaco della città di Firenze, Matteo Renzi.

Ebbene si’, qualcuno ci ha scritto indignato accusandoci che ce l’abbiamo con lui, ma la verità è che siamo preoccupati per il nostro Sindaco soprattutto in questo periodo che, da quanto leggiamo,  pare affetto da strani sintomi.

Raccogliamo l’appello lanciato dall’AMI : se fra il pubblico ci fosse un medico…si faccia avanti.

Appello allarmato da Firenze. Salvateci il sindaco. O dal sindaco?

Eh sì, la malattia si aggrava di giorno in giorno e i sintomi non lasciano dubbi: il sindaco di Firenze Matteo Renzi è affetto da una forma acuta di sindrome giapponese. Rossore al volto, irritazione all’orgoglio, scatti d’ira, mania di persecuzione, sono sintomi che producono effetti collaterali sempre più gravi: critiche, fischi e contestazioni, scioperi ed esposti in Procura. La storia, l’avevamo già raccontata. Tutto parte dalla trasferta giapponese dell’orchestra del Maggio Musicale Fiorentino.

Tra Tokio e Fukushima. Finiti nel pieno della tragedia giapponese nel corso di una tournée asiatica, oltre 300 dipendenti dell’Orchestra del Maggio Musicale Fiorentino, hanno vissuto quattro giorni di terrore al dodicesimo piano di un grattacielo di Tokio scossi dal sisma e minacciati dalla contaminazione. Hanno chiesto di tornare a casa, ma hanno ricevuto in risposta, a quanto sostengono, solo minacce. Sono stati fatti rientrare solo dopo un’animata assemblea dei loro familiari che hanno accerchiato il sindaco e l’intervento del segretario generale della Cgil Susanna Camusso che si è rivolta direttamente a Berlusconi.

Concerto irradiato. I lavoratori del maggio subiscono ora i controlli antiradiazioni dell’asl e 114 sono già risultati positivi, mentre i loro sindacati hanno presentato un esposto alla Procura e preparano presidi e anche uno sciopero. Sindaco, Sovrintendente e il direttore Zubin Metha sono sott’accusa. Ma Renzi non ci sta. E il Rottamatore non risparmia nessuno. La Camusso fu subito bollata dalla giunta fiorentina con un’accusa di “sciacallaggio“. Poi, Renzi, ha dichiarato di aver risolto ogni incomprensione in una “ amichevole “ telefonata.

Cià cià sul culetto. Ma la Camusso lo smentisce: “Io gli ho detto due cose. Primo: se davvero pensa di aver fatto tutto nei tempi giusti, allora ha un difetto di comunicazione con i lavoratori che non si sono sentiti assistiti. E comunque il calendario dice che si è tardato. Secondo: se c’erano dei problemi con il governo e Renzi non voleva fare polemiche, non doveva però scaricare il problema sui lavoratori e il sindacato”. La Camusso aggiunge anche un invito all’umiltà e al rispetto per gli altri. Di amichevole, nei rapporti con la leader Cgil sembra ci sia poco: questa sembra piuttosto una robusta sculacciata a un ragazzino maleducato quanto pasticcione.

Fischi di soggiorno. Poi c’è stata una riunione del Consiglio Comunale nel corso della quale il sindachino, che ha rintuzzato ogni accusa a muso duro, è stato contestato dal pubblico, attaccato dall’opposizione, mentre il gruppo Pd sembrava aver fatto un passo indietro per paura del contagio. Nella stessa giornata, il Renzi, ha anche presenziato al congresso della Federalberghi, dove è stato fischiato, proprio per quella tassa di scopo di soggiorno conquistata nel famoso pranzo di Arcore. E anche gli albergatori si son presi il loro rimbrotto, finendo nel libro nero del sindaco. Ma a un duro come lui non bastava ancora.

La casta a tutti i costi. Così, in un’intervista, se l’è presa anche con i giornalisti, Ordine e tutta la categoria, colpevoli di non aver messo la sordina alle polemiche sulla tournée del Teatro. Il Gran Rottamatore ha lanciato il suo anatema: l’Ordine è da abolire e i giornalisti son tutti una casta. Detto da uno, imprenditore del marketing, che passa le giornate in televisione e a rilasciare interviste, invece di occuparsi dei problemi della città, non è male. Insomma, la malattia peggiora ogni giorno. Se fra il pubblico ci fosse un medico…si faccia avanti.

di Stefano Bonciani ...fonte
Notizie correlate:
Adriano Celentano e Matteo Renzi: una storia di palcoscenico
Firenze città dei fiori …. finti !
Firenze: vandali in casa, oggi

P.S.: Il 12 e 13 Giugno ricorda:

Ambiente Ambiente Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

 

La Natura si ribella alla cementificazione del Paese e l’Italia si dovrà adeguare con proposte, procedure  e leggi adeguate.

In tal senso dall’Aquila e dalla rete dei  Comitati locali arriva la proposta per una  legge di iniziativa popolare che nasce  dalla    necessità dei cittadini   aquilani  di    gestire  il    post – terremoto con regole certe, previste per legge    e    non    soggette    ad    ordinanze    più    o    meno  convenienti ed urgenti,   normalmente  in deroga  a  leggi  norme esistenti già nella giurisprudenza italiana.

Una proposta di legge che:

riconduca tutta la gestione delle emergenze post catastrofi naturali alle strutture già esistenti e previste dalla Costituzione (Comuni, Sindaci, Province ecc…);

regoli gli interventi e la loro pianificazione;

– che consenta alle comunità locali colpite di regolare gli adempimenti fiscali.

Continua a questo link a leggere un breve testo di spiegazione della proposta di legge di iniziativa popolare.

In Abruzzo la raccolta firme è già cominciata superando la metà della quota firme richiesta per iniziative del genere (50 mila) e dai prossimi giorni le varie realtà di Firenze si attiveranno coordinate dal G.A.S. Todomundo

Controlla e diffondi gli appuntamenti per ora fissati a cui se ne aggiungeranno altri.

Attivati nel tuo territorio.

Firma per L’Aquila, firma per L’Italia!

Appuntamenti fissi a Firenze ….

 

Uffici del Comune di Firenze

– Palazzo Vecchio – Segreteria Generale – Piano Primo –

Quartiere 1- Piazza Santa Croce, 1 –

Quartiere 2 – Piazza Alberti, 2/A –

Quartiere 3 –  Via Tagliamento, 4 –

Quartiere 4 – Villa Vogel – Via delle Torri, 23 –

Quartiere 5 – Via Baracca, 150/P

 

IV° AGGIORNAMENTO
Appuntamenti  a Firenze

 

Aggiornamento di MARZO … POSTAZIONI A FIRENZE
4 COOP Via Salvi Cristiani 9-13
5 TOSCANA 5 STELLE DAY Piazza Dalmazia ore 9 -16
6 Centro Sociale  le Piagge Via Lombardia 1/p  10,30-13
8 ple kennedy MERCATO Cascine 9-13
11 COOP Via Salvi Cristiani 9-13
13 Bioquartiere piazza Alberti 9-17
15 ple kennedy MERCATO Cascine 9-13
18 Via D’Orso presso Circolo Andreoni “Aquila chiama, Firenze risponde” dalle 21
19 PIAZZA DEI CIOMPI 9-13
20 fierucola s.spirito 9-17
22 ple kennedy MERCATO Cascine 9-13

 

Il Comitato promotore fiorentino è formato da: Centro Documentazione Carlo Giuliani, Associazione Tatawelo, Gas Todomundo, Gas Ponte a Mensola e Gas Settignano

Ambiente Ambiente Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

 

SABATO 19 FEBBRAIO ORE 11.00

DA PIAZZA DI SANT’AMBROGIO A PIAZZA SANTO SPIRITO A FIRENZE
Passeggiata con pic-nic finale

 

Per info : www.litalianoneunbordello.it

Ed ecco le 10 domande delle donne italiane al PDL + una richiesta direttamente al Premier

Dal blog byoblu.com ecco le dieci domande che Lea Del Greco ed Helene Benedetti hanno consegnato a Maurizio Gasparri, in qualità di rappresentante del PDL, in nome delle donne italiane.

LE 10 DOMANDE DELLE DONNE ITALIANE(*)

(*) quelle che non piacciono al PDL

Se non ora quando donne che non piacciono al pdlhttp://www.youtube.com/watch?v=FyvyMKoW_j8

Senatore Gasparri, 

  1. Pensa che le vicende che stanno interessando il nostro Presidente del Consiglio e gran parte degli esponenti del PDL siano compatibili con i valori fondanti del vostro Partito, quali, testualmente, “la dignità della persona, la centralità della famiglia, la responsabilità, l’uguaglianza, la giustizia e la legalità?
  2. Non pensa che il nostro Presidente del Consiglio con i suoi festini privati ad Arcore e con il teatrino del Bunga Bunga stia svilendo e denigrando la figura della donna, contribuendo a far radicare sempre più nel nostro Paese la cultura delle discriminazioni di genere e dell’assoggettamento della donna al potere maschile e, talvolta, maschilista?
  3. Non ritiene che i reiterati comportamenti del nostro Presidente del Consiglio siano quanto meno contrastanti con il dettato dell’art. 54 comma 2 della nostra Costituzione, che dispone che “i cittadini cui sono affidate funzioni pubbliche hanno il dovere di adempierle con disciplina ed onore”?
  4. Non pensa che sia vergognoso che persone prive di esperienza politica e che non hanno alle spalle alcun passato di militanza in un Partito siano scelte per ricoprire alti ruoli istituzionali, soltanto in virtù della loro avvenenza fisica o come corrispettivo di presunti favori sessuali resi o procacciati, come sembrerebbe emergere da alcune intercettazioni? Non crede che la selezione delle candidature dovrebbe avvenire sulla base di indiscusse capacità e competenze di tutt’altro genere?
  5. Se lei fosse una donna, si sentirebbe rappresentato dalle donne che siedono oggi in Parlamento o che ricoprono importanti incarichi istituzionali (come, ad esempio, la Consigliera Regionale Minetti?) e si riconoscerebbe nell’immagine che i mass media e, in particolare, alcune trasmissioni televisive ( come, ad esempio, il programma dal titolo “La Pupa e il Secchione”, cui hanno partecipato alcune delle ragazze nominate negli stralci delle intercettazioni riguardanti il nostro Premier) ci propinano quotidianamente della donna italiana?
  6. Non crede che la mercificazione del corpo delle donne in ambito politico, così come, del resto, la compravendita dei voti (magari per ottenere un fantomatico voto di fiducia al Governo) siano comportamenti deprecabili e disgustosi, che uno Stato civile, che si definisce “di diritto” e autenticamente democratico, dovrebbe aspramente condannare?
  7. Non pensa che il nostro Presidente del Consiglio dovrebbe evitare di attaccare quotidianamente l’operato della Magistratura, ma dovrebbe, al contrario, presentarsi in tribunale, come sono giustamente costretti a fare tutti i comuni cittadini, per dimostrare che i Politici non rappresentano una casta privilegiata, ma sono coloro che devono dare il “buon esempio” ed incarnare nel quotidiano i valori e gli ideali che professano a parole?
  8. Non pensa che le offese alle donne, agli immigrati e agli omosessuali, le barzellette razziste e sessiste, le bestemmie contestualizzate, le “arrampicate sugli specchi” degli ultimi mesi siano validi motivi per chiedere al nostro Presidente del Consiglio di dimettersi, per ridare dignità al fondamentale ruolo del “Politico”? Ma soprattutto, non crede che sia giunto il momento di riflettere anche da parte vostra sull’effettiva capacità del Governo Berlusconi di iniziare ad occuparsi una volta per tutte delle gravissime problematiche che affliggono il nostro Paese e la cui soluzione è divenuta ormai improcrastinabile?
  9. Non pensa che la recente condanna in secondo grado di Marcello Dell’Utri sia finalmente un valido motivo per esigerne le dimissioni?
  10. E’ ancora convinto che Salvatore Borsellino fosse disistimato dal fratello, come da lei pubblicamente affermato, in occasione del “Premio Paolo Borsellino”, tenutosi a Pescara il 2 novembre 2009?

Per tutta la storia, leggete “Le donne che non piacciono al PDL“, dal  blog sul Fatto Quotidiano:

Ed ecco la richiesta diretta al Premier formulata da Mariluna Bartolo, 16 anni ….Berlusconi, io minorenne, ti chiedo di non ricandidarti mai più

 

Ambiente Ambiente Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

 

fonte

Uno studente, Yuxi You, ha analizzato  il fenomeno della censura in rete creando una  infografia

Si nota come in Cina ci sia una censura invasiva e seria (sorpresi vero?), in Italia ci sia invece una netta divisione tra la Repubblica maggiore (livello medio di censura) e gli Stati indipendenti (Vaticano e San Marino) in cui sarebbe completamente assente la censura.


fonte

 

 


L’Italia riparta da Internet e dalla tecnologia http://agendadigitale.org/

Notizie correllate:
Il punto dalla rete e la mancanza di e-strategie in Italia e Libia
il punto dalla rete: dal pericoloso precedente dello stacco della spina alla rete egiziana alla situazione italiana
il punto dalla rete: il libero web, l’invincibile alfiere dell’innovazione della gerontocrazia
Il punto dalla rete 2010: un anno da (non) dimenticare


Ambiente Ambiente Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

Vodpod videos no longer available.

Mentre a Berlino la popolazione attraverso un referendum dice NO alla privatizzazione dell’acqua, in Italia il ministro degli interni della Repubblica di Bunga Bunga ha comunicato ieri (4 Febbraio 2011 n.d.b) che il referendum contro la privatizzazione dell’acqua si terrà il più tardi possibile, ossia domenica 12 giugno.

La motivazione è che quel giorno una gran parte delle laboriose popolazioni della Repubblica si troveranno al mare o imbottigliate in coda nei loro grandi Suv e che quindi non potranno raggiungere le urne, facendo così saltare il quorum.

L’annuncio costituisce il solito schiaffo in faccia al Presidente della Repubblica che, non consultato, si troverà a firmare un decreto che costerà ai pochi fra i cittadini che pagano le tasse una cifra vicina ai 10 milioni.

Tanto si potrebbe risparmiare accorpando il referendum alle consultazioni amministrative, come richiesto dai Comitati promotori.

Ma naturalmente si sa che Bunga Bunga è in solide condizioni economiche e quindi quei milioni si possono tranquillamente sprecare (anzi investire) allo scopo nobile di mandare deserte le urne.

Del resto, sappiamo bene che il suddetto ministro degli Interni è compagno di partito di un altro brillante esponente della cultura istituzionale della Repubblica di Bunga Bunga, quel Calderoli che ha legato inestricabilmente il proprio volto a quello del porcellum.

Continua

Il Comitato promotore dei referendum per l’acqua pubblica lancia un appello on – line per accorpare i referendum alle Amministrative, perchè:

– Sarebbe un inutile spreco di denaro in un momento di crisi econimica;

– I referendum sono uno strumento fondamentale di democrazia e partecipazione a cui tutti devono avere la possibilità di parteciparvi;

– Perchè  l’acqua sia un bene essenziale, da gestire in forma pubblica e partecipata dalle comunità locali, senza se e senza ma !

 

APPELLO AL GOVERNO

REFERENDUM ACQUA:

ACCORPAMENTO CON LE AMMINISTRATIVE

Grazie al sostegno di oltre un milione e quattrocentomila donne e uomini di questo Paese, nella prossima primavera il popolo italiano sarà chiamato a votare due referendum per la ripubblicizzazione dell’acqua.

Chi ha posto la propria firma lo ha fatto nella convinzione che la battaglia per l’acqua pubblica sia prima di tutto una battaglia di civiltà, per la tutela e l’accesso universale ad un bene comune. Concetti incompatibili con ogni forma di privatizzazione e di consegna al mercato di un bene essenziale alla vita.

Ed è una battaglia di democrazia, per dare a tutte e tutti il diritto di decidere su ciò che a tutti appartiene.

I due referendum rappresentano una seria minaccia per chi vuole ricavare facili profitti dall’acqua: non mancano le pressioni dei poteri forti dell’economia e della politica istituzionale, per questo si accelerano le privatizzazioni nei territori, mentre si pensa di rimandare i referendum all’ultima data possibile, il 12 giugno, sperando che vinca l’astensionismo.

Noi non ci stiamo.

Pensiamo che l’acqua sia un bene essenziale, da gestire in forma pubblica e partecipata dalle comunità locali.

Pensiamo che i referendum siano uno strumento fondamentale di democrazia e partecipazione.

Pensiamo che, nel pieno della crisi economica, sia ingiustificabile sperperare i soldi dei cittadini.

Per questo chiediamo al Governo e alle forze politiche e istituzionali l’accorpamento della data del referendum con quello delle prossime elezioni amministrative.

Rispettando la sovranità popolare, risparmiando denaro pubblico ed evitando l’assurdità di ritrovarsi alle urne per ben tre volte in poche settimane.

Comitato Referendario 2 Sì per l’Acqua Bene Comune


Firma e fai firmare

Notizie correlate:
Acqua e la campagna referendaria, attenzione alle mine vaganti
Che una volta tanto anche il PD toscano sia capace di fare qualcosa di sinistra.
ACQUA in festival, festival per l’acqua pubblica

Archivio iniziative campagna referendaria

 

Ambiente Ambiente Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

Dalla rete Civica del Comune di Firenze il link per seguire in streaming il Consiglio Comunale

Dalle ore 15,00 circa

video:  http://159.213.248.109:8090/streaming

radio: http://www.novaradio.info/diretta.html

VERBALI

* N. OGGETTO
1 2011/00119 Approvazione processi delle sedute del Consiglio comunale del 20 e 27 settembre 2010

COMUNICAZIONI:

* N. OGGETTO
2 2011/00123 Prolusione del Prof. Sandro Rogari, Storico e di Giorgio Marsan, Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia sulla giornata del ricordo
3 2011/00120 Comunicazione del Presidente del Consiglio comunale
4 2011/00121 Comuncazioni e domande di attualità dei consiglieri comunali
5 2011/00124 Art.39 comma 2 TUEL – Avvio dei lavori delle linee due e tre della tramvia di Firenze

INTERROGAZIONI:

* N. OGGETTO Interrogante/i Relatore
6 2010/00130 Pavimentazione via Venezia e altre vie del centro storico Grassi Tommaso
Spini Valdo
Mattei Massimo
7 2010/00927 Censimento Case Popolari e posti in Asili Nido Cellai Jacopo
Roselli Emanuele
Torselli Francesco
Fantoni Claudio
Di Giorgi Rosa Maria
8 2010/00956 Caserma Lupi di Toscana Grassi Tommaso Falchetti Angelo
9 2010/01228 Voragine a Bologna: perché non dovrebbe succedere a Firenze? Grassi Tommaso Mattei Massimo
10 2011/00073 Valutazione del servizio porta a porta attivo a Peretola-Petriolo ed informazioni su altri sistemi in via di sperimentazione De Zordo Ornella Saccardi Stefania
11 2011/00110 Viabilità in Largo Palagi – Careggi – RISPOSTA IN AULA Scola Giuseppe Mattei Massimo
12 2011/00122 Legge Regionale 66-2008 sulla non autosufficienza – RISPOSTA IN AULA Scola Giuseppe Saccardi Stefania
13 2011/00133 Presentazione alla biblioteca delle Oblate del  libro  “Piazza Oberdan” di Pahor Boris – RISPOSTA IN AULA Cellai Jacopo
Torselli Francesco
Roselli Emanuele
Alessandri Stefano
Giambanco Antonio
da Empoli Giuliano

INTERPELLANZE:

* N. OGGETTO Interrogante/i Relatore
14 2011/00099 Futuro delle licenze Cinema Variety di Firenze – RISPOSTA IN AULA Torselli Francesco
Stella Marco
Roselli Emanuele
Alessandri Stefano
Cellai Jacopo
Nardella Dario
15 2011/00125 Telepass temporanei – RISPOSTA IN AULA Sabatini Massimo
Tenerani Mario
Locchi Alberto, Giambanco Antonio, Galli Giovanni
Mattei Massimo

MOZIONI:

* N. OGGETTO Proponente/i Istruttoria Comm.ni
16 2011/00105 Promozione candidatura di Firenze per il Sei Nazioni 2012 Di Puccio Stefano Comm. 5 07/02/2011 favorevole unanime
17 2010/01133 Servizio civile Spini Valdo Comm.9 22/10/2010 Parere non espresso
Comm. 5  16/12/2010 favorevole unanime con emendamento
18 2010/00444 Per incremento raccolta porta a porta – Ordine del Giorno Collegato al Bilancio di previsione 2010 Comm. 6 Comm. 6 03/02/2011 favorevole unanime con emendamenti fa proprio l’atto inizialmente presentato dalla consigliera De Zordo
19 2010/01229 Per invitare il Sindaco e la Giunta a promuovere politiche idonee ad agevolare il rifacimento delle facciate degli immobili con la finalità di migliorare il decoro urbano della città. Comm. speciale per la Qualità Urbana Comm. Qual. Urb.  — Favorevole unanime
Comm. 1 – Termini scaduti
20 2010/01317 Produzioni agricole biologiche -biodinamiche e filiera corta Comm. 6 Comm. 6 09/12/2010 favorevole unanime
21 2010/00502 Vendita Meccanotessile Spini Valdo
Grassi Tommaso
De Zordo Ornella
Comm. 3 14/02/2011
22 2011/00132 Indirizzi per la riqualificazione dell’area dell’Ex Meccanotessile Comm. 3 Comm. 3 -14/02/2011- —
23 2010/00686 Tavolo istituzionale tra Regione, Provincia e Comune per la gestione degli spazi cinematografici nel territorio fiorentino Grassi Tommaso
Spini Valdo
Comm. 5 –Termini scaduti– —
25 2010/00913 Invita il Sindaco a promuovere l’istituzione di  un registro delle biciclette Stella Marco Comm. 2 28/09/2010 favorevole con emendamenti
Comm. 6 – Termini scaduti
26 2010/00933 Istituzione di una commissione di indagine sull’entità delle spese sostenute dal Comune di Firenze per i campi nomadi, a sostegno delle etnie Rom e Sinti e sulla correttezza delle procedure amministrative Alessandri Stefano
Stella Marco
Comm. Affari Istituzionali — Termini scaduti
Comm. 4 — Termini scaduti
Comm. Pace Termini scaduti
27 2010/00946 Contributo per l’assunzione di collaboratori familiari Grassi Tommaso Comm. 4 18/11/2010 favorevole con emendamento
28 2010/00961 Iniziative di sostegno a favore di padri o genitori separati Pieri Massimo Comm. 4 — Termini scaduti
29 2010/00985 Iniziative di contrasto alle mafie e di sviluppo della legalità e della trasparenza da parte degli Enti Locali  Impegno per i Comuni a costituirsi parte civile nei procedimenti per mafia che coinvolgano le amministrazioni Spini Valdo
De Zordo Ornella
Cruccolini Eros
Grassi Tommaso
Comm Pace — Termini scaduti
30 2010/00989 Realizzazione del Cimitero degli animali d’affezione Locchi Alberto Comm4 — Termini scaduti
31 2010/00995 Invitano il Sindaco ad intitolare una strada o una piazza di Firenze alla scrittrice e giornalista Oriana Fallaci P.D.L. Comm. 5 — Termini scaduti
32 2010/00996 Stabilizzazione dipendenti Polizia Municipale con età superiore ai 40 anni Torselli Francesco Comm. 1 – Termini scaduti
33 2010/01000 Inquinamento ambientale nell’area ex ospedale Poggio Secco e Via Incontri. Torselli Francesco Comm.6 — Termini scaduti
34 2010/01035 Trasporto delle bici sul mezzo tranviario Grassi Tommaso Comm. 6 – Termini scaduti
35 2010/01055 Lotta alla Mafia Torselli Francesco Comm.Pace Termini scaduti
36 2010/01057 Linee guida per il Welfare Comunale Torselli Francesco Comm. 4 14/10/2010 favorevole
37 2010/01103 Per invitare Ataf ad introdurre nuovi modelli di tariffe e agevolazioni Stella Marco
Alessandri Stefano
Tenerani Mario
Comm 6 — Termini scaduti
Controllo – Termini scaduti
38 2010/01104 Conferimento della Cittadinanza Onoraria a Lech Walesa. Torselli Francesco Comm.Pace Termini scaduti
39 2010/01108 Disagi e inquinamento prodotti da lavori Alta Velocità presso il cantiere ex Macelli Grassi Tommaso Comm. 6 29/12/2010 favorevole unanime con emendamento
40 2010/01109 Intitolazione di una Via a Bobby Sands in occasione del 30° Anniversario del suo martirio. Torselli Francesco Comm. 5 — Termini scaduti
Comm. 7 — Termini scaduti
41 2010/01138 Rimozione e smaltimento dei rifiuti della discarica non autorizzata di via Piemonte e ripristino dello stato dell’area Galli Giovanni
Tenerani Mario
Comm. 6 04/11/2010 Parere non espresso per parità di voti
42 2010/01139 Per promuovere una maggiore informazione sul Registro delle unioni civili Scola Giuseppe Comm. Pace 28/10/2010 Favorevole
43 2010/01150 Promuovere l’ istallazione di fontanelli in occasione di manifestazioni e spettacoli allo Stadio Artemio Franchi ed al Nelson Mandela Forum. Torselli Francesco Comm. 6 18/11/2010 favorevole unanime con emendamenti
44 2010/01153 Approvvigionamento acqua pubblica in loc. Ponte all’Asse Grassi Tommaso Comm. 6 – Termini scaduti
45 2010/01172 Per la promozione della raccolta degli oli alimentari esausti da utenze domestiche nella città di Firenze Comm. 6 Comm. 6 16/12/2010 favorevole unanime con emendamento fa propria la mozione presentata dal cons. Ricci
46 2010/01174 revisione convenzioni per centri commerciali integrati Cruccolini Eros 8omm. 2 27/12/2010 sfavorevole
47 2010/01190 Modalità di raccolta degli oli esausti nel territorio comunale Grassi Tommaso Comm. 6 — Termini scaduti
Comm. Controllo 01/12/2010 favorevole unanime con emendamenti
48 2010/01191 Uso di Skype nelle postazioni del Comune di Firenze Grassi Tommaso Comm. 1 – Termini scaduti
49 2010/01217 Contro la direttiva Europea n. 86-609-CEE sulla vivisezione Grassi Tommaso Comm. 4 – Termini scaduti
50 2010/01218 Prevista apertura sala giochi presso il fondo posto fra Via Stuparich e Via Martucci – ex negozio Stefan – nel Quartiere 5 De Zordo Ornella Comm. 2 — Termini scaduti
51 2010/01219 Introduzione della tariffa premiale e puntuale per la raccolta dei rifiuti solidi urbani e diffusione del metodo porta a porta Grassi Tommaso Comm. 6 27/01/2011 fav.unanime con emendamenti
Comm. Controllo  09/02/2011 Parere non espresso
52 2010/01223 Per modificare il Regolamento Edilizio al fine di agevolare l’installazione di impianti fotovoltaici e pannelli solari negli edifici del territorio comunale ubicati nei centri storici Grassi Tommaso Comm. 3 — Termini scaduti
53 2010/01251 Per promuovere un tavolo di confronto tra Comune, Questura e Rappresentanze Politiche cittadine al fine di individuare regole generali per lo svolgimento di manifestazioni e cortei. Torselli Francesco Comm. 6;  — Termini scaduti
54 2010/01273 Abolizione esenzione ICI per gli immobili di proprietà degli enti religiosi e no profit di natura commerciali Grassi Tommaso Comm. 1 – Termini scaduti
55 2010/01285 Istituzione di un Osservatorio permanente per la durata dei lavori delle linee 2 3 della tramvia Pieri Massimo Comm. 6 03/02/2011 favorevole unanime con emendamenti
Comm. 1 —Termini scaduti
56 2010/01306 I COMUNI E LE COMUNITA’ LOCALI CHIEDONO AUTONOMIA E RESPONSABILITA’ Dormentoni Mirko, Bonifazi Francesco
Scola Giuseppe, Cruccolini Eros, De Zordo Ornella, Grassi Tommaso
Di Puccio Stefano
Comm. 1 21/12/2010 favorevole
57 2010/01309 Moratoria sulle scadenze previste dal Decreto Ronchi e sulla normativa di soppressione delle Autorità d’Ambito territoriale. Stop alle privatizzazioni fino ai referendum – 4 dicembre 2010 GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE PER L’ACQUA PUBBLICA- A Firenze Manifestazione Regionale Grassi Tommaso Comm. 6 — Termini scaduti
Comm. Controllo Enti pp — Termini scaduti
58 2010/01323 Realizzazione onda verde sui viali di circonvallazione e strade ad alta percorrenza Roselli Emanuele
Torselli Francesco
Comm. 6  27/01/2011 Favorevole unanime con emendamenti
59 2010/01325 Incenerimento individuale animali di affezione Locchi Alberto Comm. 4 – Termini scaduti
60 2010/01326 Variazione del percorso delle Linee ATAF NN. 11 e 17 Torselli Francesco Comm.6—favorevole unanime con emendamenti
61 2010/01333 Modifica della gestione delle attività di verifica del titolo di viaggio sul tram Comm. 6 Comm.6 16/12/2010 favorevole con emendamento facendo propria la mozione presentata da Cruccolini, Dormentoni, Lauria, Borselli, Collesei
62 2010/01334 Pannelli informativi su caratteristiche dimensionali dei sottopassaggi della città di Firenze Ricci Francesco Comm. 6 /01/2011 favorevole unanime con emendamenti
63 2010/01335 Proposta apposizione targa al film del regista Mario Monicelli Amici miei e intestazione via o piazza. Pierguidi Michele
Bieber Leonardo
Comm. 5 — Termini scaduti
64 2010/01342 Per assicurare il servizio appalti di pulizia e ausiliari nelle scuole Comm. Occupazione e Lavoro Comm. Occupaz. e Lavoro 17/12/2010 Favorevole
65 2010/01344 Chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale De Zordo Ornella
Grassi Tommaso
Comm. 1 – Termini scaduti
66 2010/01345 Sulla emergenza neve e indirizzi programmatici a Quadrifoglio e Ataf De Zordo Ornella
Grassi Tommaso
Comm. Controllo — Termini scaduti
67 2010/01348 Piano organico e interassessorile sull’emergenza neve Grassi Tommaso
De Zordo Ornella
Comm. Qualità Urbana — Termini scaduti
68 2010/01349 Prodotti per celiaci nelle mense comunali Grassi Tommaso
Cruccolini Eros
Comm. 5 — Termini scaduti
Comm. 6 — Termini scaduti
69 2011/00021 Sostituzione sul sito del Comune delle note di copyright  e utilizzo della licenza Creative Commons Attribuzione, non commerciale Cruccolini Eros Comm 2 — Termini scaduti
70 2011/00023 Modifica della segnaletica orizzontale via Q. Sella Torselli Francesco Comm. 6 03/02/2011 favorevole
71 2011/00032 Abbonamento trimestrale Ataf Roselli Emanuele Comm. 6 –Termini scaduti-
Comm. Controllo –Termini scaduti
72 2011/00037 Intitolazione di una via o una piazza cittadina a Bettino Craxi Stella Marco Comm. 5 –Termini scaduti-
73 2011/00043 Monumento dedicato ai Lupi di Toscana Giambanco Antonio Comm. 5 –Termini scaduti-
74 2011/00057 Apertura pomeridiana e serale di aule per studenti universitarie Grassi Tommaso Comm. 5 –Termini scaduti-
75 2011/00058 Via della Sala Grassi Tommaso Comm. 6 –Termini scaduti-

RISOLUZIONI:

* N. OGGETTO Proponente/i Istruttoria Comm.ni
76 2009/00750 Esprime dissenso nei confronti della sentenza della Corte Europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo sulla presenza del crocifisso nelle aule scolastiche Pierguidi Michele
Cellai Jacopo
Roselli Emanuele
77 2010/00755 Adesione documento direttivo ANCI contro manovra finanziaria del Governo Cruccolini Eros
78 2010/00783 Sostegno alla richiesta di agevolazioni fiscali ed economiche per la popolazione terremotata dell’Aquila Bonifazi Francesco
79 2010/00815 Proposta di una legislazione a tutela della trasparenza, dell’eticità e della tracciabilità della filiera del caffè Grassi Tommaso
Spini Valdo
80 2010/01173 Sostegno alla proposta di istituzione di una tassa sulle transazioni finanziarie (FTT) Chiavacci Francesca
Bonifazi Francesco
Livi Claudia
Agostini Susanna
Biti Caterina
Bassi Angelo
Giuliani Maria Federica
Fratini Massimo
81 2010/01182 modifica leggi elettorali nazionale e regionale Spini Valdo
Grassi Tommaso
De Zordo Ornella
82 2011/00101 Per la liberazione dell’Avvocata Nasrin Sotoudeh Comm. Pace Comm. 7 — Favorevole unanime

Link lavori del Consiglio e Commissioni Consiliari

Link all’archivio dei precedenti Consigli

Alla prossima

Ambiente Ambiente Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

 

Vodpod videos no longer available.

posted with vodpod

 

Manifestazione SE NON ORA, QUANDO? tenutasi a Firenze il 13 febbraio 2011 con migliaia di persone.

Diverse personalità della Cultura e della Politica, semplici cittadini, comitati per il bene comune, appartenenti ad Associazioni cultrrali, grillini, Popolo Viola, ma soprattutto tante donne consapevoli che vogliono riconquistare una società più giusta ed equa.

Unico assente: il Sindaco Renzi, il grande comunicatore si limita a commentare attraverso facebook