Da Greenpeace italia arriva la petizione per fermare un brutto film.

Un B-movie che ha  per protagonisti:
LA BUONA – STEFANIA PRESTIGIACOMO
“È finita. Non possiamo mica rischiare le elezioni per il nucleare. Non facciamo cazzate”
La “buona” vuol mollare l’atomo. Per questioni di salvaguardia ambientale e sanitaria? Ma no… per questioni elettorali!
IL BRUTTO – GIULIO TREMONTI
“C’è il debito pubblico, c’è il debito privato, ma c’è anche il debito atomico”
Il brutto (non ce ne voglia!) ha scoperto a 64 anni, e dopo lunga militanza pro-nuke, che lo smantellamento delle centrali costa caro: 300 milioni di euro l’anno sulle bollette degli italiani.
IL CATTIVO – PAOLO ROMANI
“Bisogna interrompere un meccanismo (gli incentivi alle rinnovabili) che è costato agli italiani 20 miliardi tra il 2009 e il 2010″
Il cattivo, con un decreto scellerato, ha affossato l’intero settore delle rinnovabili, mettendo a rischio 140.000 posti di lavoro. È per giunta un gran bugiardo: gli incentivi, tra 2009 e 2010, assommano a 6,3 miliardi di euro (dati AEEG), non a 20. Neppure il costo di un solo reattore EPR!
E, dato che il produttore  è il facoltoso Silvio B….

…..il cast stellare comprende anche una folta schiera di ben pagati comprimari:

 

 



Scrivi ai tre ministri: chiedigli di abbandonare la causa nucleare e garantire che il governo non ostacolerà il referendum del 12 e 13 giugno; chiedigli di cancellare subito il decreto “ammazarinnovabili” e avanza richieste precise a sostegno della green energy.
I cittadini, tutti, potranno autoprodurre la loro docu-fiction il 12 e 13  Giugno andando a votare i referendum !


Riceviamo la replica dell’ ISDE – Medici dell’ambiente dopo le affermazioni del prof. Veronesi rilasciate alla Stampa il 4 Marzo scorso

NUCLEARE: I MEDICI PER L’AMBIENTE CONTRO VERONESI

“La sicumera con cui sul nucleare il Prof. Veronesi si lascia andare ad affermazioni prive di supporto scientifico lascia allibiti”. L’Associazione nazionale dei Medici per l’Ambiente – ISDE Italia replica così a quanto affermato dall’oncologo Umberto Veronesi su La Stampa il 3 Marzo scorso. “Basterebbe leggere i più autorevoli giornali internazionali – scrivono sul quotidiano ecologista Terra Ernesto Burgio, cordinatore del Comitato Scientifico ISDE, ed Angelo Baracca, dell’Università di Firenze – per sapere che la strombazzata rinascita nucleare non esiste, a causa dei costi fuori controllo, dei problemi, delle incognite, dei ritardi nei tempi di costruzione; che gli USA hanno in costruzione un solo reattore (un secondo è stato cancellato), mentre in Europa gli unici due in costruzione (in Finlandia e in Francia) procedono tra mille intoppi, che hanno già causato un raddoppio dei costi e dei tempi…. Ma l’aspetto più disarmante – denunciano Burgio e Baracca – è la leggerezza con cui Veronesi considera gli effetti biologico-sanitari della radioattività. Un incidente nucleare grave è in grado di contaminare un intero emisfero: eppure Veronesi ‘liquida’ con poche battute persino la catastrofe di Chernobyl. Dimenticando che scienziati e ricercatori di chiara fama, che hanno dedicato la loro vita a documentare gli effetti di una nube radioattiva che ha colpito non solo URSS, Ucraina e Bielorussia, ma l’Europa intera, parlano di un milione di vittime! Come può un oncologo accettare di dirigere un’Agenzia per la Sicurezza del Nucleare ignorando o trascurando questi studi?”.

 

Umberto Veronesi

Per correttezza la risposta del Prof. Veronesi:

Anche il nucleare ha i suoi pericoli, ma esattamente “come li ha ogni cosa. Nessuno dice che i rischi non ci siano”. Anzi, come presidente dell’Agenzia per la sicurezza sul nucleare “io vigilerò come un cane da guardia” proprio per garantire la massima sicurezza di tutti i cittadini. Lo promette l’oncologo Umberto Veronesi, replicando alle dichiarazioni dell’Associazione Medici per l’Ambiente (ISDE Italia), che in un articolo sul quotidiano ecologista Terra ha obiettato alle affermazioni dell’ex Ministro della Sanità in un’intervista a La Stampa, definendole “una superficiale apologia” del nucleare.

fonte

 

Seguici anche in mobilità:

Notizie correlate:
Basta caxxate ! Su acqua e nucleare adesso decidiamo noi !
DEMOCRAZIA: la inventarono gli ateniesi, secoli fa. RIPRENDIAMOCELA !

Ci hanno inviato alcune considerazione che condividiamo ...passa parola

RIMORSI E RIMPIANTI: MA UN MONDO NUOVO E’ NECESSARIO

Prima c’era stato il pozzo di petrolio nel Golfo del messico, poi la centrale nucleare in Giappone.

Bastano questi due soli casi per considerare e chiedersi per l’ennesima volta: ma che futuro stiamo per consegnare ai nostri figli?

La mia generazione forse ha poche colpe. Non abbiamo avuto ancora la possibilità di avere responsabilità. Non ce ne danno, non ce ne consentono.

L’unica cosa che succede, come dice Caparezza, è che “da qua se ne vanno tutti” i migliori.

Il merito non è premiato, nè nel lavoro nè tantomeno nella politica.

Eppure mi faccio la domanda e mi sento addosso il rimorso. Che accrescerà se non diamo una sterzata.

Voglio essere governato da gente giovane che maneggi le tecnologie pulite. Non da dinosauri catatonici, non da gente che è al soldo di chi paga di più (e quindi di chi ha più soldi da spendere per tenere tutti asserviti).

Voglio essere governato da chi ha delle idee, e le mette in circolo, avvalendosi delle idee buone di tutti gli altri. Non da chi impone la sua idea e, pagando, la impone a suo pro a tutti gli altri, che magari nemmeno la condividerebbero se ragiosnassero solo con la propria testa e non con il portafoglio.

Si chiama democrazia. La inventarono gli ateniesi, secoli fa. Passa parola…

fonte

Ecco il rifugio sul Monte Rosa citato da Beppe Grillo a AnnoZero: il 90% dell’energia impiegata è solare…i

Riprendiamoci la Democrazia, riprendiamoci la libertà per il nostro futuro e delle generazioni che verranno

Il 12 Giugno vota 3 SI’ per UN NUOVO RINASCIMENTO

Vota e fai votare xkè il voto in compagnia è il + bello che ci sia !!!

 

Notizie correlate link
Ambiente Ambiente


Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

 

 

Il 12 giugno gli italiani saranno chiamati a votare per i referendum sulla ripubblicizzazione  dell’ acqua e l’abolizione delle pratiche politico-amministrative per il ritorno al nucleare.

RICORDIAMO ancora che per poter abrogare le leggi con cui i vari Governi hanno privatizzato l’acqua e deciso il ritorno al nucleare dovremo VOTARE  S I

Questa volta decidiamo noi, non ci facciamo pui’ incantare dalle sirene !

A Firenze, ore 21 presso il circolo San Bartolo VERSO I REFERENDUM PER L’ACQUA PUBBLICA

Iniziativa del Comitato referendario provinciale

Evento facebook: Verso i referendum per l’acqua bene comune

Notizie correlate:
Basta caxxate ! Su acqua e nucleare adesso decidiamo noi !
Dal Vaticano: l’acqua non è una merce tra le altre
ACQUA PUBBLICA: tra referendum in stile balneare e la democratica volontà popolare a Berlino
Acqua e la campagna referendaria, attenzione alle mine vaganti
Ambiente Ambiente


Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

Il Sindaco moderno ha annunciato di voler volare in Giappone per restare accanto ai componenti del  Maggio Musicale, molti di loro in crisi per gli ultimi eventi ma di fatto impegnati in una tourne’ che li vedrà suonare il 17 Marzo per il TG1 (fonte).

Ancora una volta il Sindaco mischia le carte e con il suo savoir faire politichese-mediatico annuncia a tutti di andare a salvare capre e cavoli

Il Movimento5stelle raccoglie e fa da megafono ai familiari dei dipendenti del Maggio Fiorentino che si trovano in Giappone, alcuni dei quali ci hanno scritto, altri si sono rivolti direttamente alla rete (vedi il video sopra).

E’ assurdo che il Sindaco Renzi voglia, anche in questa occasione, privilegiare la promozione della propria immagine mediatica affermando di volere andare in Giappone.

Tale affermazione è inutile, superflua ed irrilevante, sarebbe irrilevante anche se decidesse di fare una visita guidata tra le centrali nucleari a rischio.

Quello che adesso serve veramente è che il sindaco prenda una posizione netta a favore della libertà dei dipendenti di scegliere se rimanere o tornare in Italia.

Sindaco Renzi, nostro eroe, resta a casa e salva i componenti del Maggio Musicale  !

Il gruppo facebook che è stato creato per chiedere il ritorno dei componenti del Maggio, Tornate a casa : link

Notizie correlate:
Renzi per ogni stagione: adesso nuclearista
Il postino suona due volte per il Sindaco Renzi
Gli anticancrovalorizzatori della Piana fiorentina scrivono al “rottamatore” Renzi.

Aggiornamento

Da Repubblica.it e dalla pagina facebook appositamente creata apprendiamo che è stata presa la decisione di “fare le valigie”,  naturalmaente con calma perchè non ci sono aerei speciali disponibili, pare precedentemente promessi

Comunque le polemiche nei confronti del Sindaco: dopo i parenti ed il popolo della rete , arriva la “bacchettata”  dell‘Ordine dei giornalisti della Toscana e l’Associazione stampa.


Il nuovo che avanza …..

Ambiente Ambiente


Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

 

Adesso Renzi si precipita in TV, tra una balla e l’altra, anche per difende il nucleare

Nell’ennesima comparsata televisiva (alla trasmissione “In onda” su La 7 domenica sera) Renzi arriva addirittura a difendere il nucleare in un momento in cui il terremoto in Giappone dovrebbe far riflettere seriamente tutti coloro che sono a favore della realizzazione in Italia delle centrali nucleari.

Ma secondo Renzi non è così, anzi precisa che i 10.000 morti non sono dovuti al nucleare, ma dimentica di dire che sono state evacuate 180.000 persone a rischio, che il numero dei contaminati sale (purtroppo) di ora in ora e sostiene che non bisogna parlare adesso del nucleare, che non bisogna piegare alle esigenze di politica interna i fatti drammatici che accadono all’estero; poi precisa che bisogna distinguere tra nucleare e nucleare (come se in Italia fosse concepibile una tecnologia anche lontanamente comparabile al Giappone).

Il rottamatore utilizza ancora una volta il politichese per dire, come al solito, esattamente nulla.
Inutile commentare il fatto che Renzi vada in giro per l’Italia (senza contraddittorio) ad affermare di avere migliorato le buche o il degrado a Firenze: basta andare per le strade di Firenze e valutare di persona.

Suggeriamo seriamente di non andare con lo scooter: c’è il rischio di cadere a causa delle buche!
Infine, stendiamo un velo pietoso sull’imbarazzo di Renzi ogni volta in cui qualcuno gli chiede di smetterla di fare il rottamatore e di dire cosa vuole fare.

P.S.:

Il 12 giugno gli italiani saranno chiamati a votare per i referendum sulla ripubblicizzazione  dell’ acqua e l’abolizione delle pratiche politico-amministrative per il ritorno al nucleare.

RICORDIAMO ancora che per poter abrogare le leggi con cui i vari Governi hanno privatizzato l’acqua e deciso il ritorno al nucleare dovremo VOTARE  S I

Questa volta decidiamo noi, non ci facciamo pui’ incantare dalle sirene !

 

Notizie correlate:
Renzi, eroe dei due mondi, salva il Maggio !
Il postino suona due volte per il Sindaco Renzi
Gli anticancrovalorizzatori della Piana fiorentina scrivono al “rottamatore” Renzi.
Ambiente Ambiente Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

 

Vodpod videos no longer available.

 

In primavera , in una data tra il 15 maggio e il 12 giugno, gli italiani saranno chiamati a votare per i referendum sulla ripubblicizzazione  dell’ acqua e l’abolizione delle pratiche politico-amministrative per il ritorno al nucleare.

RICORDIAMO che per un macchinoso e diabolico marchingegno burocratico legato ai referendum per poter abrogare le leggi con cui i vari Governi hanno privatizzato l’acqua e deciso il ritorno al nucleare dovremo VOTARE  S I

 

Organizziamoci, la macchina del NO (cioè i favorevoli al ritorno nucleare capitanati dall’ex attivista  Legambiente Chicco Testa ) hanno già cominciato la loro campagna, sia con una sorta di spamming tentacolare per le nuove generazione sia con i nuovi media con lo spot giudicato ingannevole e quindi modificato nel finale

Partecipiamo al giro d’Italia sabato 26 febbraio 2011 a Firenze ore 9,30, sala del Circolo XXV Aprile, via Bronzino 117-118 – SECONDA tappa del giro d’Italia per creare il COMITATO REFERENDARIO DI BASE NO AL NUCLEARE

Con il SI al voto referendario l’acqua dovrà tornare pubblica sottratta al profitto e ai privati che speculano sul bene primario e vitale dell’acqua , negandola a chi non ce l’ha o facendola pagare cara , fregandosene degli inquinanti- quali arsenico, cloro,piombo,nitrati – che danneggiano gravemente la salute.

Con il SI , la gestione dell’acqua dovrà essere partecipata dai cittadini,dai lavoratori addetti, dagli enti locali, che distribuiranno l’acqua con i primi 50 litri gratis a tutti, con tariffe progressive tese a scoraggiare gli sprechi, con l’attenzione particolare per la qualità e salubrità dell’acqua.

Con il SI al voto referendario il piano nucleare verrà definitivamente cancellato – il governo Berlusconi non ha tenuto fede ai risultati del precedente referendum dell’87 ,dopo Cernobyl, che impose la chiusura delle centrali nucleari – così che le risorse potranno essere destinate al risparmio energetico, a energie pulite ecocompatibili con le esigenze e il territorio, al risanamento ambientale post chiusura centrali a carbone e petrolio.

Con il SI referendario contro il nucleare si avvierà la ripubblicizzazione dell’energia elettrica e la gestioone partecipata, in grado di garantire qualità del servizio e tariffe eque, non più bollette salate perché gravate dai profitti ai privati.

I REFERENDUM SU ACQUA E NUCLEARE SONO L’OCCASIONE PER CAMBIARE LA POLITICA ECONOMICA E SOCIALE DELL’ITALIA,

NON FACCIAMOCELA SCAPPARE !

VOTIAMO E FACCIAMO VOTARE S I

 

 

 

Notizie correlate:
Giro d’Italia REFERENDUM CONTRO IL NUCLEARE – seconda tappa a FIRENZE
Il nucleare ha bisogno di te, nuovo talento !
Vandana Shiva intervistata in TV parla di TAV Firenze – Corridoio 21 Stoccarda – Rifiuti e …..
I have a dream
Lettera aperta della Gabanelli (RAI Report) in merito a Veronesi presidente dell’Agenzia per la sicurezza nucleare