Comune Firenze


https://firenze5stelle.files.wordpress.com/2011/03/nonsvenderelataf62.jpg

Il MoVimento5stelle – Firenze si affianca alla protesta dei lavoratori ATAF di Firenze in merito alla volontà del sindaco Renzi di privatizzarne l’azienda.

La Giunta Renzi continua con l’esproprio alla cittadinanza dei servizi pubblici e dei beni comuni; dopo gli asili nido tocca al trasporto pubblico per fare cassa e coprire la situazione debitoria.

Crediamo che questo intento, sia l’ennesima manifestazione della politica italiana di privatizzare ed espropriare i beni e i servizi pubblici che vanno in ogni caso garantiti ai cittadini.

E’ da più di un decennio infatti che in Italia si è proceduto a una progressiva privatizzazione dei beni pubblici; dopo  la rete ferroviaria, la gestione del gas e dell’acqua, salta agli occhi che  i servizi non sono migliorati, lo Stato spende di più e i cittadini anche, senza avere neanche garantito un miglioramento dell’efficienza di questi.

La preoccupazione dei lavoratori quindi è palpabile, poichè il passaggio dall’inquadramento come dipendenti pubblici a quello di privati  è avvertito come una grave minaccia. La privatizzazione dei servizi infatti  impone contratti precari, turni e ritmi che intaccano l’efficacia dell’operato, senza contare che il bilancio  dell’azienda è in pari, per cui risulta ancora più incomprensibile  il provvedimento.

Che bisogno c’è che il sindaco di sinistra Renzi prosegua la linea governativa centrale invece che salvaguardare i diritti dei lavoratori, sezna valorizzare i beni pubblici del comune?

Il MoVimento sarà accanto ai dipendenti dell’ATAF, come al solito come cittadini ed  invitiamo cittadini e utenti a partecipare al corteo.

Partenza ore 16 dal Viale dei Mille (davanti sede Ataf) destinazione Palazzo Vecchio.

I Portavoce stampa

Evento Meetup: link

Blog dell’iniziativa: http://nonsvenderelataf.wordpress.com/

Notizie correlate:
Renzi & Bonaccorsi: non svendete(la) !!
Firenze: c’è pensilina e pensilina
Aumentano le proteste degli educatori del Comune di Firenze
Annunci

Riceviamo dai lavoratori dell’ATAF (azienda di trasporti di Firenze) le motivazione della lotta e dello sciopero contro lo spezzettamento e la vendita ai privati dell’azienda di trasporti.

La Giunta Renzi continua con l’esproprio alla cittadinanza dei servizi pubblici e dei beni comuni; dopo gli asili nido tocca al traporto pubblico per fare cassa e coprire la situazione debitoria.

Con i lavoratori, per la città, per i cittadini (non solo fiorentini) appuntamento il 4 Aprile alle ore 16,00…da cittadini

 

Cittadini e Cittadine l’attuale momento della storia dell’azienda ATAF si sta rivelando cruciale.
Ci troviamo davanti un primo cittadino che si autocelebra sguazzando nel suo narcisismo e che accampa addirittura il dovere civico di svendere l’azienda di trasporto pubblico fiorentina al privato di turno
Non c’è bisogno del privato nel pubblico, bensì di una gestione manageriale delle società, per eliminare sprechi, armonizzare le risorse e tenere alla lontana i figli o i nipoti di qualche politico.
ATAF di questi personaggi ne ha visti a decine. Solo per gli ultimi due direttori sono stati tolti dalle casse dell’azienda di trasporto oltre un milione di euro. Per non dire delle società partecipate direttamente da ATAF alcune delle quali sono completamente fallite e per le quali sono stati sborsati euro a manciate.
Nondimeno, nonostante sanguisughe varie, con il sacrificio dei lavoratori fatti in questi anni, il bilancio di ATAF è giunto al pareggio dopo 58 anni e senza l’aiuto di nessun privato.

Non possiamo, noi lavoratori e noi cittadini, rimanere a guardare inerti, la sconcezza di queste manovre. In caso di privatizzazione non saranno le categorie appena citate a guadagnarci, bensì i soliti grassi poteri.
In mano ai privati, i lavoratori, perderemo gli ultimi diritti acquisiti superstiti, gli stessi che Matteo e Filippo spacciano come privilegi per accaparrasi simpatie populiste screditandoci
I cittadini, nella fattispecie le classi più deboli, perderanno il diritto alla mobilità, in una città che è già abbondantemente soffocata dallo smog dato che gli autobus sono considerati niente di più che un inutile intralcio alla circolazione privata.
E intanto lui, il Berlusconi di Pontassieve, col suo faccione pingue, da un lato si pulisce la bocca invitando all’uso del mezzo pubblico in sostituzione alla macchina e del motorino, dall’altro opera per attuare l’esatto contrario, offrendo al primo speculatore che passa una risorsa preziosa e vitale della città di Firenze.
Altre realtà internazionali, persino più civili della nostra, dimostrano che i servizi di trasporto, sanità, acqua, scuola, messe in mano ai privati perdono definitivamente il loro valore sociale, aumentando solo la ricchezza individuale dei soliti, inaridendo definitivamente il paese (come se non lo fosse già abbastanza questa disgraziata Italia).
Ci rimane solo la lotta, l’opposizione caparbia contro chi vuole privarci di una vita dignitosa, come lavoratori, come cittadini, come esseri umani.
Per questo il 4 aprile la rsu ataf ha proclamato uno sciopero di 24 ore e organizzato un corteo cittadino.

Invitiamo cittadini e utenti a partecipare al corteo

Partenza ore 16 dal viale dei mille (davanti sede Ataf) destinazione Palazzo Vecchio.

Blog dell’iniziativa: http://nonsvenderelataf.wordpress.com/

Gruppo facebook

Twitter

Leggi il comunicato

Notizie correlate:
Firenze: c’è pensilina e pensilina
Aumentano le proteste degli educatori del Comune di Firenze

P.S.: Il 12 e 13 Giugno ricorda:

Ambiente Ambiente Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

Riceviamo la  segnalazione di questo articolo 

Purtroppo viviamo nella politica del dire e non in quella del fare, nella quale un annuncio assestato bene, magari con un bel passaggio televisivo, vale più di un’opera realizzata.

Almeno in apparenza. Poi però potrà capitare che i cittadini elettori presenteranno il conto.

Prendiamo tre esempi recenti, a tre livelli concentrici per noi fiorentini: governo nazionale, Regione e Comune .

Facile cominciare dal re dell’annuncio in Tv, Silvio Berlusconi: dalla scrivania di ciliegio col contratto con gli italiani (non rispettato, ma lui è sempre lì contrariamente a quanto promesso), alla tracciatura col pennarello (ripassando le linee fatte col lapis) delle nuove autostrade (mai fatte), fino all’ultimo disegnino della bilancia della riforma della giustizia (che forse mai vedrà la sua luce).

La Regione Toscana non è stata da meno con la faccenda del Pit (piano delle infrastrutture), con annessa questione dell’aeroporto di Firenze.

L’estate del 2010 ci fu l’annuncio del Governatore Rossi. “Si apre un periodo di concertazione tra tutti gli enti e le istituzioni preposte per arrivare alla soluzione più idonea per risistemare quell’area”. Per novembre, massimo dicembre, erano attesi gli esiti di questi fitti colloqui e sondaggi. Passano le settimane, poi il 15 febbraio arriva l’annuncio: “La pista parallela correrà lungo l’autostrada”. “Finalmente – uno pensa –è stato trovato un accordo tra tutti i sindaci. Ecco un presidente che decide, concorda e realizza …!”.

Invece dal giorno dopo si apre il solito vespaio, con i sindaci della Piana che rivendicano le stesse tutele di cui si facevano portavoce delle rispettive comunità anche negli anni scorsi. Due vertici durati fino a tarda notte dei sindaci non hanno risolto la situazione, tanto che in questi giorni Rossi, per dribblare l’empasse, ha annunciato che la soluzione sta che i due aeroporti di Pisa e Firenze devono lavorare di Comune accordo per uno sviluppo integrato dei due scali. E intanto si sono buttati fiumi di parole e giorni infiniti in cui non si è realizzato nulla.

Scendendo ancora più giù (ma Dante, per ora, non centra) ecco il terzo cerchio che ci riguarda: è quello del Comune di Firenze e il sindaco Renzi.

Il Nuovo Corriere di Firenze ha già macinato molto piombo per descrivere come i 100 punti da realizzare nei primi 100 giorni di mandato promessi da lui stesso in campagna elettorale, sono stati per lo più solo uno spot.

Con aggiunta dei soldi (pubblici) spesi per la serata al Teatro Comunale in cui il sindaco celebrava invece la realizzazione di “gran parte” di quei punti.

E quando poi a Lady Radio, fecero notare al sindaco, che la sua promessa non era stata mantenuta lui, presente in studio, rispose candidamente una frase tipo “non sono mica un mago…!”.

Ora Renzi è alle prese con il tema della tranvia. Ha promesso e ripromesso che entro il 2013 (alla scadenza del suo mandato) le linee due e tre saranno completate. E poi ne ha anche ipotizzate altre (che servono peraltro come il pane in una città infestata dalle auto). Contemporaneamente però ha già perso un mucchio di tempo incaponendosi sul no al passaggio della linea 2 al Duomo. E ora il tempo stringe. Proprio in questi giorni il Ministero dei trasporti si è espresso sulle cinque proposte alternative prospettate dal sindaco. E ne ha indicata una, ribadendo peraltro, che la migliore in assoluto però sarebbe stata proprio quella passante dal Duomo, come peraltro già scritto ampiamente a suo tempo sempre dal Nuovo Corriere. Vale la pena ricordare per inciso che allora Renzi rispose stizzito: “Fino a prova contraria il direttore del Nuovo Corriere non è il sindaco di Firenze. Decido io, e finchè sarò sindaco io dal Duomo non si passerà”. Ora però accade che la Regione vuole garanzie sul rispetto dei tempi. Altrimenti toglierà a Firenze 70 milioni di euro di finanziamento europeo. In gioco quindi ora non c’è solo la credibilità del sindaco ma anche un possibile enorme danno per le casse comunali (e quindi di tutti noi cittadini).

Ecco perché il completamento della tranvia è uno dei temi su cui Renzi si gioca tutto. Perché un uomo politico, che è in fin dei conti un delegato dai cittadini a fare il loro interesse, si misura dalle opere realizzate, non dalle più o meno efficaci comparsate in tv per attaccare di volta in volta il capo del Governo o gli stessi vertici del proprio partito.

fonte

Notizie correlate:
Renzi per ogni stagione: adesso nuclearista
Il postino suona due volte per il Sindaco Renzi
Ambiente Ambiente


Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

 

Adesso Renzi si precipita in TV, tra una balla e l’altra, anche per difende il nucleare

Nell’ennesima comparsata televisiva (alla trasmissione “In onda” su La 7 domenica sera) Renzi arriva addirittura a difendere il nucleare in un momento in cui il terremoto in Giappone dovrebbe far riflettere seriamente tutti coloro che sono a favore della realizzazione in Italia delle centrali nucleari.

Ma secondo Renzi non è così, anzi precisa che i 10.000 morti non sono dovuti al nucleare, ma dimentica di dire che sono state evacuate 180.000 persone a rischio, che il numero dei contaminati sale (purtroppo) di ora in ora e sostiene che non bisogna parlare adesso del nucleare, che non bisogna piegare alle esigenze di politica interna i fatti drammatici che accadono all’estero; poi precisa che bisogna distinguere tra nucleare e nucleare (come se in Italia fosse concepibile una tecnologia anche lontanamente comparabile al Giappone).

Il rottamatore utilizza ancora una volta il politichese per dire, come al solito, esattamente nulla.
Inutile commentare il fatto che Renzi vada in giro per l’Italia (senza contraddittorio) ad affermare di avere migliorato le buche o il degrado a Firenze: basta andare per le strade di Firenze e valutare di persona.

Suggeriamo seriamente di non andare con lo scooter: c’è il rischio di cadere a causa delle buche!
Infine, stendiamo un velo pietoso sull’imbarazzo di Renzi ogni volta in cui qualcuno gli chiede di smetterla di fare il rottamatore e di dire cosa vuole fare.

P.S.:

Il 12 giugno gli italiani saranno chiamati a votare per i referendum sulla ripubblicizzazione  dell’ acqua e l’abolizione delle pratiche politico-amministrative per il ritorno al nucleare.

RICORDIAMO ancora che per poter abrogare le leggi con cui i vari Governi hanno privatizzato l’acqua e deciso il ritorno al nucleare dovremo VOTARE  S I

Questa volta decidiamo noi, non ci facciamo pui’ incantare dalle sirene !

 

Notizie correlate:
Renzi, eroe dei due mondi, salva il Maggio !
Il postino suona due volte per il Sindaco Renzi
Gli anticancrovalorizzatori della Piana fiorentina scrivono al “rottamatore” Renzi.
Ambiente Ambiente Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

Il punto della settimana dal 6 al 12 Febbraio

La settimana vista da  Massimo Gramellini

 

Le notizie della settimana in versione scritta

Notizie correlate: link

Condividi  
Ambiente Ambiente Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

 

Riceviamo la notizia della prevista chiusura della TINNOVA, azienda speciale dalla Camera di Commercio di Firenze che si occupa, in tempi di crisi e con buon successo, di orientare le imprese verso l’innovazione.

Continua il dissanguamento e la deindustrializzazione del territorio fiorentino che colpisce anche aziendefloride“.

Riceviamo e pubblichiamo il comunicato stampa che ci è stanto inviato attraverso un agenzia di stampa

 

(AGENPARL) – Roma, 08 nov – La crisi colpisce anche le Camere di Commercio. In tempi di bilanci ristretti e cure dimagranti Firenze decide di effettuare tagli a cominciare dall’innovazione e dal trasferimento tecnologico. Con la delibera dello scorso 12 ottobre, con discutibili motivazioni, la Giunta di Firenze ha deciso all’unanimità di procedere, “con riserva di determinarne successivamente la decorrenza”, allo scioglimento dell’azienda speciale Tinnova che, dal 2001, coinvolge imprese ed enti nei processi di innovazione e trasferimento tecnologico, funzione introdotta ufficialmente tra i compiti istituzionali delle Camere di Commercio con il D.Lgs 23/2010. Oltre mille soggetti, fra imprese ed enti, serviti annualmente per attività di trasferimento tecnologico, certificazione, taratura e servizi Ict. Attività che oggi, proprio quando è più necessario un rilancio economico del territorio, rischiano di bloccarsi. Questa è la ricetta anticrisi della Camera fiorentina. Una decisione inaspettata, che preoccupa e disorienta il personale, visto che le delibere precedenti hanno sempre parlato di una fusione tra aziende speciali del sistema camerale. Come ben aveva rassicurato Vasco Galgani, presidente della Camera di Commercio di Firenze, lo scorso luglio, affermando che “i tempi non erano maturi” per coinvolgere le rappresentanze  sindacali e che “non è mai stata messa in dubbio ne’ la conservazione dei posti di lavoro ne’ l’attenzione alla dignità delle persone”. Da luglio a ottobre, un cambio di rotta radicale. Le rappresentanze sindacali unitarie Rsu interne, in collaborazione con le rappresentanze sindacali provinciali, hanno invitato più volte il presidente Galgani ad aprire un tavolo di confronto, ad oggi totalmente negato. La stessa direzione aziendale non ha ufficialmente comunicato le decisioni assunte sul futuro dell’azienda. Si tratta dell’ennesima svolta del travagliato percorso di Tinnova, che negli ultimi tre anni ha visto un susseguirsi di nomine e mandati, che hanno scardinato l’operatività aziendale, incidendo sul suo equilibrio economico. “E’ giunto il momento di fare chiarezza e di assumersi le proprie responsabilità” – dichiarano le Rsu di Tinnova, assieme ai dipendenti e ai sindacati provinciali, rivendicando il diritto a un tavolo di confronto con l’obiettivo di poter giungere al conseguimento della migliore soluzione condivisa.

fonte

 

Notizie correllate:
Seves Firenze: è ripartenza ?
Seves Firenze: dalla fabbrica in dismissione scrivono i figli dei dipendenti
Seves Firenze, Decoritalia Calenzano, Eutelia ed il fronte unito …nei licenziamenti
Seves Firenze e… le “chiacchere di carta”

Condividi  

Ambiente Ambiente Acqua Acqua Sviluppo Sviluppo Connettività Connettività Trasporti Trasporti

 

Dalla rete Civica del Comune di Firenze il link per seguire in streaming il Consiglio Comunale

Dalle ore 15,00 circa

video:  http://159.213.248.109:8090/streaming

radio: http://www.novaradio.info/diretta.html

VERBALI

* N. OGGETTO
1 2011/00149 Approvazione processi verbali delle sedute del Consiglio Comunale del 4 – 11 – 18 e 25 ottobre 2010

COMUNICAZIONI:

* N. OGGETTO
2 2011/00150 Comunicazione del Presidente del Consiglio comunale
3 2011/00151 Comunicazioni e domande d’attualità dei consiglieri comunali
4 2011/00152 Art. 39 comma 2 TUEL – Sviluppo del sistema aeroportuale fiorentino e futuro dello scalo Amerigo Vespucci

INTERROGAZIONI:

* N. OGGETTO Interrogante/i Relatore
5 2010/00927 Censimento Case Popolari e posti in Asili Nido Cellai Jacopo
Roselli Emanuele
Torselli Francesco
Fantoni Claudio
Di Giorgi Rosa Maria
6 2010/00956 Caserma Lupi di Toscana Grassi Tommaso Falchetti Angelo
7 2011/00020 Gestione del verde pubblico e delle alberature De Zordo Ornella Saccardi Stefania
8 2011/00102 Attività dell’Ufficio Nodo su progettazione e cantierizzazione Alta Velocità De Zordo Ornella Mattei Massimo
9 2011/00103 Controlli ai cantieri Alta Velocità e personale tecnico Arpat De Zordo Ornella Renzi Matteo
10 2011/00110 Viabilità in Largo Palagi – Careggi – RISPOSTA IN AULA Scola Giuseppe
Di Puccio Stefano
Bassi Angelo
De Zordo Ornella
Torselli Francesco
Spini Valdo
Giocoli Bianca Maria
Mattei Massimo
11 2011/00122 Legge Regionale 66-2008 sulla non autosufficienza – RISPOSTA IN AULA Scola Giuseppe
De Zordo Ornella
Bassi Angelo
Giocoli Bianca Maria
Torselli Francesco
Spini Valdo
Di Puccio Stefano
Saccardi Stefania
12 2011/00133 Presentazione alla biblioteca delle Oblate del  libro  “Piazza Oberdan” di Pahor Boris – RISPOSTA IN AULA Cellai Jacopo
Torselli Francesco
Roselli Emanuele
Alessandri Stefano
Giambanco Antonio
da Empoli Giuliano
13 2011/00153 Autovelox viale Etruria – RISPOSTA IN AULA Sabatini Massimo
Alessandri Stefano
Stella Marco
Locchi Alberto
Giambanco Antonio
Mattei Massimo
14 2011/00154 Autovelox – RISPOSTA IN AULA Sabatini Massimo
Alessandri Stefano
Stella Marco
Locchi Alberto
Giambanco Antonio
Mattei Massimo
15 2011/00155 Autovelox viale Etruria –  taratura RISPOSTA IN AULA Sabatini Massimo
Stella Marco
Alessandri Stefano
Locchi Alberto
Giambanco Antonio
Mattei Massimo

INTERPELLANZE:

* N. OGGETTO Interrogante/i Relatore
16 2011/00099 Futuro delle licenze Cinema Variety di Firenze Torselli Francesco
Stella Marco
Roselli Emanuele
Alessandri Stefano
Cellai Jacopo
Nardella Dario

DELIBERAZIONI:

* N. OGGETTO Soggetto/i
proponente/i
Ufficio
proponente
Parere
Commissioni/CdQ
17 2010/00677 Pubblica illuminazione ed attività affini e connesse. Disciplina dei servizi pubblici locali di rilevanza economica. Atto d’indirizzo per lo svolgimento della procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio ai sensi della vigente normativa di settore. Massimo Mattei DIREZIONE NUOVE INFRASTRUTTURE E MOBILITÀ Comm. Controllo – 21/01/2011
18 2010/00703 Servizio pubblico di cremazione defunti. Disciplina dei servizi pubblici locali di rilevanza economica. Atto d’indirizzo per lo svolgimento della procedura ad evidenza pubblica per l’affidamento del servizio ai sensi della vigente normativa di settore. Stefania Saccardi DIREZIONE SERVIZI SOCIALI E SPORT Comm. Controllo – favorevole al nuovo testo riformulato dall’Assessore – 07/02/2011
Comm. 4 – favorevole al testo quale risultante dalla proposta di emendamento che l’Assessore proporrà in aula – 01/02/2011
19 2011/00044 Integrazione componenti Commissione Speciale per la Qualità Urbana, Decoro, Protezione Civile Stefano Bertini
Massimo Pieri
DIREZIONE DEL CONSIGLIO COMUNALE

ORDINI DEL GIORNO

* N. OGGETTO Proponente/i Istruttoria Comm.ni
20 2010/00444 Per incremento raccolta porta a porta – Collegato al Bilancio di previsione 2010 Comm. 6 Comm. 6 03/02/2011 favorevole unanime con emendamenti fa proprio l’atto inizialmente presentato dalla consigliera De Zordo

MOZIONI:

* N. OGGETTO Proponente/i Istruttoria Comm.ni
21 2011/00105 Promozione candidatura di Firenze per il Sei Nazioni 2012 Di Puccio Stefano Commissione 5 07/02/2011 favorevole unanime
22 2010/01229 Per invitare il Sindaco e la Giunta a promuovere politiche idonee ad agevolare il rifacimento delle facciate degli immobili con la finalità di migliorare il decoro urbano della città. Comm. speciale per la Qualità Urbana Comm. Qual. Urb.  — Favorevole unanime
Comm. 1 — Termini scaduti
23 2010/01317 Produzioni agricole biologiche -biodinamiche e filiera corta Comm. 6 Comm. 6 09/12/2010 favorevole unanime
24 2010/00502 Vendita Meccanotessile Spini Valdo
Grassi Tommaso
De Zordo Ornella
Comm. 3 14/02/2011 contrario
25 2011/00132 Indirizzi per la riqualificazione dell’area dell’Ex Meccanotessile Comm. 3 Comm. 3 14/02/2011 favorevole
26 2010/00686 Tavolo istituzionale tra Regione, Provincia e Comune per la gestione degli spazi cinematografici nel territorio fiorentino Grassi Tommaso
Spini Valdo
Comm. 5 — Termini scaduti
27 2010/00913 Invita il Sindaco a promuovere l’istituzione di  un registro delle biciclette Stella Marco Comm. 2 28/09/2010 favorevole con emendamenti
Comm. 6 — Termini scaduti
28 2010/00933 Istituzione di una commissione di indagine sull’entità delle spese sostenute dal Comune di Firenze per i campi nomadi, a sostegno delle etnie Rom e Sinti e sulla correttezza delle procedure amministrative Alessandri Stefano
Stella Marco
Comm. Affari Istituzionali — Termini scaduti
Comm. 4 — Termini scaduti
Comm. Pace — Termini scaduti
29 2010/00946 Contributo per l’assunzione di collaboratori familiari Grassi Tommaso Comm. 4 18/11/2010 favorevole con emendamento
30 2010/00961 Iniziative di sostegno a favore di padri o genitori separati Pieri Massimo Comm. 4 — Termini scaduti
31 2010/00985 Iniziative di contrasto alle mafie e di sviluppo della legalità e della trasparenza da parte degli Enti Locali  Impegno per i Comuni a costituirsi parte civile nei procedimenti per mafia che coinvolgano le amministrazioni Spini Valdo
De Zordo Ornella
Cruccolini Eros
Grassi Tommaso
Comm Pace — Termini scaduti
32 2010/00989 Realizzazione del Cimitero degli animali d’affezione Locchi Alberto Commissione 4 — Termini scaduti
33 2010/00995 Invitano il Sindaco ad intitolare una strada o una piazza di Firenze alla scrittrice e giornalista Oriana Fallaci P.D.L. Comm. 5 — Termini scaduti
34 2010/00996 Stabilizzazione dipendenti Polizia Municipale con età superiore ai 40 anni Torselli Francesco Comm. 1 — Termini scaduti
35 2010/01000 Inquinamento ambientale nell’area ex ospedale Poggio Secco e Via Incontri. Torselli Francesco Comm.6 — Termini scaduti
36 2010/01035 Trasporto delle bici sul mezzo tranviario Grassi Tommaso Comm. 6 — Termini scaduti
37 2010/01055 Lotta alla Mafia Torselli Francesco Comm. Pace — Termini scaduti
38 2010/01057 Linee guida per il Welfare Comunale Torselli Francesco Comm. 4 14/10/2010 favorevole
39 2010/01103 Per invitare Ataf ad introdurre nuovi modelli di tariffe e agevolazioni Stella Marco
Alessandri Stefano
Tenerani Mario
Commissione 6 — Termini scaduti
Controllo — Termini scaduti
40 2011/00021 Sostituzione sul sito del Comune delle note di copyright  e utilizzo della licenza
Creative Commons Attribuzione, non commerciale
Cruccolini Eros Comm 2 — Termini scaduti
41 2011/00023 Modifica della segnaletica orizzontale via Q. Sella Torselli Francesco Comm. 6 03/02/2011 favorevole
42 2010/01104 Conferimento della Cittadinanza Onoraria a Lech Walesa. Torselli Francesco Comm. Pace — Termini scaduti
43 2010/01108 Disagi e inquinamento prodotti da lavori Alta Velocità presso il cantiere ex Macelli Grassi Tommaso Commissione 6 29/12/2010 favorevole unanime con emendamento
44 2010/01109 Intitolazione di una Via a Bobby Sands in occasione del 30° Anniversario del suo martirio. Torselli Francesco Commissione 5 — Termini scaduti
Comm. 7 — Termini scaduti
45 2010/01138 Rimozione e smaltimento dei rifiuti della discarica non autorizzata di via Piemonte e ripristino dello stato dell’area Galli Giovanni
Tenerani Mario
Commissione 6 04/11/2010 Parere non espresso per parità di voti
46 2010/01139 Per promuovere una maggiore informazione sul Registro delle unioni civili Scola Giuseppe Commissione Pace 28/10/2010 Favorevole
47 2010/01150 Promuovere l’ istallazione di fontanelli in occasione di manifestazioni e spettacoli allo Stadio Artemio Franchi ed al Nelson Mandela Forum. Torselli Francesco Comm. 6 18/11/2010 favorevole unanime con emendamenti
48 2010/01153 Approvvigionamento acqua pubblica in loc. Ponte all’Asse Grassi Tommaso Comm. 6 — Termini scaduti
49 2010/01172 Per la promozione della raccolta degli oli alimentari esausti da utenze domestiche nella città di Firenze Comm. 6 Comm. 6 16/12/2010 favorevole unanime con emendamento fa propria la  mozione presentata dal cons. Ricci
50 2010/01174 revisione convenzioni per centri commerciali integrati Cruccolini Eros Comm. 2 27/12/2010 sfavorevole
51 2010/01190 Modalità di raccolta degli oli esausti nel territorio comunale Grassi Tommaso Comm. 6 — Termini scaduti
Comm. Controllo 01/12/2010 favorevole unanime con emendamenti
52 2010/01191 Uso di Skype nelle postazioni del Comune di Firenze Grassi Tommaso Comm. 1 — Termini scaduti
53 2010/01217 Contro la direttiva Europea n. 86-609-CEE sulla vivisezione Grassi Tommaso Comm. 4 — Termini scaduti
54 2010/01218 Prevista apertura sala giochi presso il fondo posto fra Via Stuparich e Via Martucci – ex negozio Stefan – nel Quartiere 5 De Zordo Ornella Comm. 2 — Termini scaduti
55 2010/01219 Introduzione della tariffa premiale e puntuale per la raccolta dei rifiuti solidi urbani e diffusione del metodo porta a porta Grassi Tommaso Comm. 6 27/01/2011 fav.unanime con emendamenti
Comm. Controllo  09/02/2011 Parere non espresso
56 2010/01223 Per modificare il Regolamento Edilizio al fine di agevolare l’installazione di impianti fotovoltaici e pannelli solari negli edifici del territorio comunale ubicati nei centri storici Grassi Tommaso Comm. 3 — Termini scaduti
57 2010/01251 Per promuovere un tavolo di confronto tra Comune, Questura e Rappresentanze Politiche cittadine al fine di individuare regole generali per lo svolgimento di manifestazioni e cortei. Torselli Francesco Comm. 6;  — Termini scaduti
58 2010/01273 Abolizione esenzione ICI per gli immobili di proprietà degli enti religiosi e no profit di natura commerciali Grassi Tommaso Comm. 1 — Termini scaduti
59 2010/01285 Istituzione di un Osservatorio permanente per la durata dei lavori delle linee 2 3 della tramvia Pieri Massimo Comm. 6 03/02/2011 favorevole unanime con emendamenti
Comm. 1 — termini scaduti
Comm.6  24/02/2011
60 2010/01306 I COMUNI E LE COMUNITA’ LOCALI CHIEDONO AUTONOMIA E RESPONSABILITA’ Dormentoni Mirko
Bonifazi Francesco
Scola Giuseppe
Cruccolini Eros
De Zordo Ornella
Grassi Tommaso
Di Puccio Stefano
Comm. 1 21/12/2010 favorevole
61 2010/01309 Moratoria sulle scadenze previste dal Decreto Ronchi e sulla normativa di soppressione delle Autorità d’Ambito territoriale. Stop alle privatizzazioni fino ai referendum – 4 dicembre 2010 GIORNATA DI MOBILITAZIONE NAZIONALE PER L’ACQUA PUBBLICA- A Firenze Manifestazione Regionale Grassi Tommaso Comm. 6 — Termini scaduti
Comm. Controllo Enti pp — Termini scaduti
62 2010/01323 Realizzazione onda verde sui viali di circonvallazione e strade ad alta percorrenza Roselli Emanuele
Torselli Francesco
Comm. Ambiente e Mobilità 27/01/2011 Favorevole unanime con emendamenti
63 2010/01325 Incenerimento individuale animali di affezione Locchi Alberto Comm. 4 — Termini scaduti
64 2010/01326 Variazione del percorso delle Linee ATAF NN. 11 e 17 Torselli Francesco Comm. Ambiente e Mobilità  10/02/2011 favorevole unanime con emendamenti
65 2010/01333 Modifica della gestione delle attività di verifica del titolo di viaggio sul tram Comm. 6 Comm. Ambiente e Mobilità 16/12/2010 favorevole con emendamento facendo propria la mozione presentata da Cruccolini, Dormentoni, Lauria, Borselli, Collesei
66 2010/01334 Pannelli informativi su caratteristiche dimensionali dei sottopassaggi della città di Firenze Ricci Francesco Comm. Ambiente e Mobilità 27/01/2011 favorevole unanime con emendamenti
67 2010/01335 Proposta apposizione targa al film del regista Mario Monicelli Amici miei e intestazione via o piazza. Pierguidi Michele
Bieber Leonardo
Comm. 5 — Termini scaduti
68 2010/01342 Per assicurare il servizio appalti di pulizia e ausiliari nelle scuole Comm. Occupazione e Lavoro Comm. Occupaz. e Lavoro 17/12/2010 Favorevole
69 2010/01344 Chiusura di tutte le scuole di ogni ordine e grado del territorio comunale De Zordo Ornella
Grassi Tommaso
Comm. 1 — Termini scaduti
70 2010/01345 Sulla emergenza neve e indirizzi programmatici a Quadrifoglio e Ataf De Zordo Ornella
Grassi Tommaso
Comm. Controllo — Termini scaduti
71 2010/01348 Piano organico e interassessorile sull’emergenza neve Grassi Tommaso
De Zordo Ornella
Comm. Qualità Urbana — Termini scaduti
72 2010/01349 Prodotti per celiaci nelle mense comunali Grassi Tommaso
Cruccolini Eros
Comm. 5 — Termini scaduti
Comm. 6 — Termini scaduti
73 2011/00032 Abbonamento trimestrale Ataf Roselli Emanuele Comm. 6 17/2/2011 Favorevole unanime con emendamenti
Comm. Controllo — Termini scaduti
74 2011/00037 Intitolazione di una via o una piazza cittadina a Bettino Craxi Stella Marco Comm. 5 — Termini scaduti
75 2011/00043 Monumento dedicato ai Lupi di Toscana Giambanco Antonio Comm. 5 — Termini scaduti
76 2011/00057 Apertura pomeridiana e serale di aule per studenti universitari Grassi Tommaso Comm. 5 — Termini scaduti
77 2011/00058 Via della Sala Grassi Tommaso Comm. 6 — Termini scaduti
78 2011/00076 Per rimuovere i raccoglitori o totem della comunicazione pubblicitaria dai marciapiedi della città Fittante Giovanni Comm. 2 — Termini scaduti
Comm. Qualità Urbana — Termini scaduti
79 2011/00080 Mantenimento del settore carri attrezzi in SaS S.p.A. Torselli Francesco Comm. 9;  — Termini scaduti
Comm. Controllo — Termini scaduti
80 2011/00112 Casa albergo delle Poste Meucci Elisabetta
Pezza Cecilia
Spini Valdo
De Zordo Ornella
Cruccolini Eros
Giocoli Bianca Maria
Comm. 3 14/02/2011 favorevole

RISOLUZIONI:

* N. OGGETTO Proponente/i Istruttoria Comm.ni
81 2009/00750 Esprime dissenso nei confronti della sentenza della Corte Europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo sulla presenza del crocifisso nelle aule scolastiche Pierguidi Michele
Cellai Jacopo
Roselli Emanuele
82 2010/00755 Adesione documento direttivo ANCI contro manovra finanziaria del Governo Cruccolini Eros
83 2010/00783 Sostegno alla richiesta di agevolazioni fiscali ed economiche per la popolazione terremotata dell’Aquila Bonifazi Francesco
84 2010/00815 Proposta di una legislazione a tutela della trasparenza, dell’eticità e della tracciabilità della filiera del caffè Grassi Tommaso
Spini Valdo
85 2010/01173 sostegno alla proposta di istituzione di una tassa sulle transazioni finanziarie (FTT) Chiavacci Francesca
Bonifazi Francesco
Livi Claudia
Agostini Susanna
Biti Caterina
Bassi Angelo
Giuliani Maria Federica
Fratini Massimo
86 2010/01182 modifica leggi elettorali nazionale e regionale Spini Valdo
Grassi Tommaso
De Zordo Ornella
87 2011/00101 Per la liberazione dell’Avvocata Nasrin Sotoudeh Comm. Pace Comm. 7 — Favorevole unanime

N.B. Le carte relative ai suddetti atti sono consultabili il giorno lavorativo precedente la seduta del Consig

Link lavori del Consiglio e Commissioni Consiliari

Link all’archivio dei precedenti Consigli

Alla prossima

VERBALI

Pagina successiva »